Nuovo film di Fabio Segatori Fine delle riprese per «Don Chisciotte», Alessio Boni protagonista

Covermedia

16.6.2024 - 13:01

Alessio Boni
Alessio Boni

Girato tra Calabria e Basilicata, il film è un omaggio ai paesaggi mediterranei e alla letteratura di Cervantes.

16.6.2024 - 13:01

Le riprese del film «Don Chisciotte», diretto da Fabio Segatori e con Alessio Boni nel ruolo dell'eroe di Cervantes, sono ufficialmente concluse.

Prodotto da Paola Columba per Baby Films, il progetto ha beneficiato del sostegno del Ministero della Cultura, della Fondazione Calabria Film Commission e della Lucana Film Commission.

«I luoghi in cui ho girato il film, i castelli di Oriolo, di Roseto Capo Spulico e di Rocca Imperiale, Palazzo Pignatelli, San Lorenzo Bellizzi, le spiagge e gli scorci misteriosi e incontaminati – ha detto il regista Segatori nella conferenza stampa finale a Trebisacce – hanno fatto da sfondo a questa favola morale. Il Don Chisciotte di Cervantes fa parte del nostro immaginario e io lo racconto come un attraversamento di paesaggi mediterranei».

Alessio Boni, che interpreta Don Chisciotte, ha dichiarato: «Tra le rive dei suoi due mari, in Calabria, ho scoperto una natura e un'accoglienza che si sono intonate perfettamente allo stato d'animo del mio personaggio. Un bel regalo».

Il film è stato girato nell'Alto Ionio cosentino

Il film è stato girato nell'Alto Ionio cosentino per quattro settimane, tra calanchi, castelli medievali, fiumare e spiagge incontaminate, nei comuni di Trebisacce, Rocca Imperiale, Oriolo Calabro, Roseto Capo Spulico e San Lorenzo Bellizzi. Il cast include Fiorenzo Mattu (Sancho Panza), Angela Molina (Governante), Marcello Fonte (Garzone), Galatea Ranzi (Duchessa Madre) e Carlo De Ruggieri (Curato).

Anton Giulio Grande, commissario straordinario di Calabria Film Commission, ha affermato: «È un film di valore assoluto che esalta i nostri paesaggi. Alessio Boni, con il suo talento, inorgoglisce il nostro territorio».

Margherita Romaniello, presidente della Lucana Film Commission, ha aggiunto: «Questo lavoro rinsalderà il legame tra noi e la Calabria Film Commission, esaltando le bellezze dei nostri territori e rafforzando il trend di produzione audiovisiva delle due regioni».

Covermedia