Fumetti: amore e disabilità in racconto

ANSA

24.1.2018 - 18:42

ANSA

Nel graphic novel edito Bao la nascita di una figlia trisomica

MILANO, 24 GEN - Si può accettare la disabilità di una figlia e imparare ad amare? A porsi questa domanda con cruda sincerità è il graphic novel 'Non è te che aspettavo', opera d'esordio del francese Fabien Toulmé pubblicata da Bao Publishing e in uscita domani. E' stata proprio l'esperienza della nascita di Julia, affetta da trisomia 21, a spingere Toulmé verso il racconto a fumetti: già ingegnere civile impegnato per anni tra Africa e Sudamerica (e non a caso la storia parte dal Brasile), l'autore originario di Orleans è diventato fumettista per spiegare la trasformazione profonda che comporta in una persona e nella sua famiglia la nascita di un figlio con sindrome di Down. Una nascita inaspettata, come rivela il titolo, che per il protagonista si trasforma in un crollo di certezze. Da qui per lui parte per un cammino di accettazione e scoperta, tra dubbi e collera, tristezza e gioia inattesa, che sfocia infine nell'amore: il racconto, toccante e onesto, si fa così storia sul tema universale delle differenze.

Tornare alla home page

ANSA