Gabriel Garko a Verissimo: «Mi sono ritrovato in trappola»

CoverMedia

5.10.2020 - 11:09

Gabriel Garko
Source: Keystone

Nel suo definitivo coming-out l'attore piemontese ringrazia la famiglia, che ha sempre saputo del suo orientamento e l'ha sempre protetto dai rumor.

Gabriel Garko ha vuotato il sacco sul coming-out.

L'attore, che pochi giorni fa aveva anticipato il chiacchierato argomento al “Grande Fratello Vip”, domenica è stato l'atteso ospite d'onore dell'ultima puntata di “Verissimo”.

«All'inizio mi è stato quasi imposto di mantenere un segreto, l'ho vissuto come un gioco. Poi mi è sfuggita di mano, ho giocato e ho giocato e mi sono ritrovato in trappola», ha dichiarato Gabriel Garko parlando con Silvia Toffanin.

«Molto si è parlato in questi giorni. Mi è stato detto che sono stato pagato per fare coming-out. L'ho trovato molto offensivo, nei miei confronti e nei confronti di molta altra gente, è un'affermazione pericolosa».

Nel corso degli anni, a proteggere il 47enne dalle insistenti voci sulla sua vita privata sono stati innanzitutto i genitori dello stesso Garko, che non l'hanno mai giudicato.

«Mia mamma e mio papà sono stati due genitori meravigliosi perché non mi hanno mai giudicato per alcun tipo di scelta che ho fatto e le mie sorelle pure anzi mi hanno sempre aiutato, coperto», conferma Gabriel ai microfoni di “Verissimo”.

«Ma i miei genitori sono un po' strani sotto questo punto di vista. A mia madre non è mai piaciuto tanto il lavoro che faccio, soprattutto perché pensava che non ce la facessi. Poi quando ce l'ho fatta i miei genitori hanno comunque continuato a trattarmi come un figlio non come persona famosa».

Tornare alla home page

CoverMedia