Gabriele Muccino al David di Donatello: «Avete perso di credibilità»

Covermedia

29.3.2021 - 16:40

Gabriele Muccino

Il regista de «Gli anni più belli» è ormai esacerbato dal trattamento che gli riserva la giuria del premio, che dal 2003 lo ignora.

Covermedia

29.3.2021 - 16:40

Gabriele Muccino ha riservato ai David di Donatello un tweet al vetriolo.

Il regista de «Gli anni più belli» si è fatto sentire in occasione delle candidature riservate al premio cinematografico, dove rivolgendosi alla giuria dei David di Donatello via social ha usato parole a dir poco scottanti.

«Diciamocelo, cari Giurati del @PremiDavid: questa ennesima volta (è dal 2003 che snobbate il mio lavoro), l'avete fatta grossa. A perdere non sono io, ma la vostra credibilità, smarrita peraltro da tempo», scrive Gabriele Muccino su Twitter.

«Gli anni più belli», ultimo film di Gabriele Muccino uscito nel 2020, non è infatti presente tra le candidature al Miglior Film. Candidati, invece Micaela Ramazzotti come Miglior attrice protagonista che se la vedrà con Sophia Loren per «La vita davanti a sé», Vittoria Puccini per «18 regali» , Paola Cortellesi per «Figli» e Alba Rohrwacher per «Lacci»). Mentre Claudio Baglioni, che ha composto ed interpretato musica e testi dell'omonima colonna sonora del film «Gli anni più belli», sfiderà Laura Pausini e «Io sì (Seen)».

La romagnola è già vincitrice dei Golden Globe e in lizza per l'Oscar.

Covermedia