Gerard Butler denuncia per frode i produttori di «Attacco al potere»

Covermedia

2.8.2021 - 11:10

Gerard Butler

L’attore scozzese lamenta il mancato pagamento di circa 10 milioni di dollari, dopo il successo ai box office della pellicola datata 2013.

Covermedia

2.8.2021 - 11:10

«Olympus Has Fallen» per frode.

Diretto da Antoine Fuqua e basato su una sceneggiatura scritta da Creighton Rothenberger e Katrin Benedikt, il film vedeva come protagonista Mike (Butler), un agente dei servizi segreti, ritenuto l’unico uomo in grado di salvare la vita del presidente degli Stati Uniti dopo un attacco a opera di un gruppo di terroristi nord-coreani.

Nonostante le recensioni non furono delle migliori, la pellicola incassò ben 170 milioni di dollari ai box office di tutto il mondo.

In base al ricavato, Butler avrebbe dovuto incassare un profitto di oltre 10 milioni di dollari (8.4 milioni di euro) da parte delle società Nu Image, Millennium Films e Padre Nuestro Productions.

«I produttori hanno guadagnato decine di milioni di dollari da «Olympus», ma non vogliono pagare a Butler nemmeno un centesimo di quanto pattuito tra le parti nel contratto», si legge nella nota giudiziaria, depositata dai legali dell’attore scozzese. «I produttori hanno adottato uno schema preciso e premeditato» per nascondere i profitti netti nel tentativo di rinunciare al pagamento di royalties aggiuntive a Butler.

Gerard e i suoi legali ora chiedono che i responsabili vengano mandati a processo per frode e mancato rispetto del contratto.

Il successo di «Attacco al potere – Olympus Has Fallen» ha spinto i produttori a realizzare altri due sequel «Attacco al potere 2 (London Has Fallen)» nel 2016 e «Attacco al potere 3 (Angel Has Fallen)» nel 2019.

Covermedia