Kasia Smutniak: ore in apnea per «Venetika»

CoverMedia

6.9.2019 - 13:10

Source: Covermedia

L’ex madrina della Mostra del Cinema di Venezia è protagonista del corto di Ferzan Ozpetek, creato in tributo per l’evento annuale.

Kasia Smutniak è la protagonista di «Venetika», un corto firmato da Ferzan Ozpetek in tributo alla 76esima Mostra del Cinema di Venezia.

Come riporta IoDonna, la creazione del regista turco è presente al Padiglione Venezia della Biennale d’Arte e fruibile a tutti. Tuttavia, in occasione dello speciale evento creato da Campari è stata allestita per la sua visione una piattaforma galleggiante, montata a poca distanza dall’isola di San Giorgio Maggiore, proprio davanti a San Marco.

«Venezia è sensuale, misteriosa e sensibile, e sicuramente è donna», dichiara Kasia Smutniak sulle pagine del settimanale.

Per le riprese di «Venetika» la 40enne è rimasta a lungo immersa nell’acqua e in apnea, così da permettere che le immagini della città potessero riflettersi sul suo corpo in ammollo.

«Devo dire non è stato semplice questo set, ho avuto il rumore dell’acqua che risuonava nel cervello per giorni, la sera dopo ero ammalata e dire che io ho paura dell’acqua - rivela la Smutniak -. Quando però ho visto il corto, mi sono così emozionata che ho pianto, vergognandomi perché ero in pubblico, proprio al Padiglione Venezia della Biennale d’Arte. Credo sia la cosa più bella che io abbia mai fatto».

Tornare alla home page

CoverMedia