Katy Perry: accusata da un artista inglese

CoverMedia

19.1.2018 - 16:35

Covermedia

La cover del nuovo singolo «Chained to the Rhythm» è un po’ troppo simile ad un’opera di Dom Sebastian.

Katy Perry è stata accusata di aver «rubato» un’immagine artistica per la copertina del suo nuovo brano, intitolato «Chained to the Rhythm». A scatenare la polemica è Dom Sebastian, l’autore del pezzo risalente al 2012 e contenuto nella collezione «Holographic Melt». L’artista stava dando un’occhiata all’app di musica Spotify, quando ha notato l’impressionante somiglianza.

«@katyperry ha rubato una mia opera d’arte (un pezzo del 2012), e l’ha usato come cover del suo single (sic)», ha scritto Sebastian su Instagram. «Non sono stato contattato da nessuno, né da lei, né da un suo agente, né dalla sua etichetta @capitolrecords (sic)».

La litografia dell’immagine in questione, disponibile sul sito online della Perry, è attualmente sold out.

«E come se non bastasse, Katy ha venduto la mia opera come se fosse sua, come merce nel suo negozio online e attraverso gli altri suoi outlet, per 35 dollari (28 euro, ndr)», continua Sebastian.

«Sono scioccato al pensiero che @katyperry e @capitolrecords credano sia accettabile rubare il lavoro di un artista direttamente dal suo website, e usarlo come vogliono senza pagarmi e nemmeno contattarmi! (sic)».

Prima di ricorrere al social, l’artista ha provato a mettersi in contatto la star di «Swish Swish» e anche la sua casa discografica, ma senza ricevere risposta.

Tornare alla home page

CoverMedia