Nel 2003 Matt Bomer: «Ho perso il ruolo di Superman a causa della mia omosessualità»

Covermedia

13.6.2024 - 09:31

Matt Bomer
Matt Bomer

L'attore è convinto di essere stato scartato per via del suo orientamento sessuale.

13.6.2024 - 09:31

Matt Bomer è stato vicino al ruolo di Superman.

L'attore di «Magic Mike» ha rivelato di essere stato preso in considerazione per vestire i panni del supereroe nel film (mai realizzato) «Superman: Flyby» del 2003, ma di essere stato scartato per via della sua omosessualità.

«Sembrava fossi la scelta del regista per il ruolo. Avevo firmato un accordo per tre film con Warner Bros», ha dichiarato Bomer al podcast Awards Chatter del The Hollywood Reporter.

«Se il mio orientamento sessuale ha influito sulla scelta? Sì, da quello che mi risulta. Era un periodo in cui nel settore qualcosa del genere poteva realmente essere usato contro di te. Come, e perché, e chi ha rivelato che fossi gay, non lo so».

«Praticamente venni licenziato, ma con generosità»

Matt – che ha rivelato pubblicamente di essere gay nel 2012 -, perse anche la soap opera della CBS «Sentieri», perché tutti erano convinti che avrebbe girato Superman.

«Partecipai al casting di questo nuovo Superman, che si trasformò in un'esperienza di un mese in cui facevo provini a ripetizione. In «Sentieri» c'era un assassino in città, quindi il produttore esecutivo, molto gentilmente, mi liberò, nel caso in cui il casting di Superman fosse andato a buon fine.»

«Mi disse: "Ehi, sarai tu l'assassino. Ti stiamo cancellando dallo show; hai la mia benedizione". Quindi, praticamente venni licenziato, ma con generosità».

«Superman: Flyby», la cui regia era stata affidata a J.J. Abrams, non è mai stato realizzato. Il supereroe tornò qualche anno dopo, nel 2006, con il film «Superman Returns» diretto da Bryan Singer e con Brandon Routh come protagonista.

Covermedia