«Avevo detto di voler lasciare il PSG già nel mese di luglio»

fon

4.10.2021

Mbappé ha ammesso di aver chiesto di essere ceduto.
Keystone

In un'intervista andata in onda sulle frequenze di radio RMC l'attaccante del Paris St.Germain Kylian Mbappé ha confermato di aver richiesto la cessione nel corso dell'estate.

fon

4.10.2021

«Ho informato i vertici della società sulla mia volontà di partire già nel mese di luglio», non ha usato giri di parole Kylian Mbappé per commentare la "telenovela" sul suo possibile trasferimento al Real Madrid, che aveva imperversato sui media di tutta Europa negli scorsi mesi, praticamente fino al termine della finestra di mercato estiva.

«La mia posizione era chiara. Avevo detto di voler partire, e avevo informato la società con molto anticipo», ha spiegato il 22enne in un'intervista rilasciata nell'ambito della trasmissione radiofonica «Rothen s'enflamme» (Rothen si infiamma ndr.), della quale RMC ha pubblicato lunedì pomeriggio alcune anticipazioni sul proprio sito.

«Alla fine del mese di luglio ho detto che volevo andarmene», ha insistito l'attaccante del PSG, autore di 4 reti e 3 assist in 9 partite di Ligue 1 in questa stagione.

«Allora rimango...»

È la prima volta che Mbappé parla pubblicamente di questo tema dopo il fallimento del suo trasferimento al Real Madrid nonostante un'offerta ufficiale depositata dal club madrileno al suo attuale datore di lavoro. Lo scorso mese di agosto il presidente Florentino Pérez aveva infatti offerto una cifra pari a circa 180 milioni di Euro (quasi 200 milioni di Franchi) per portare immediatamente la stella francese fra le fila dei Blancos.

Il PSG aveva risposto picche, dichiarando che Kylian Mbappé sarebbe rimasto o partito alle sue condizioni. «Se non volete che parta, allora rimango», ha poi raccontato di aver risposto al presidente Al Khelaifi lo stesso attaccante, il cui attuale contratto col PSG scade il prossimo mese di giugno, dopodiché potrà cercarsi una nuova sistemazione liberamente.