Lo spettro dei playoff

E se la Svizzera finisse alle spalle dell'Italia?

bfi

15.11.2021

Per Murat Yakin è questione di ore: stasera la sua Nazionale potrebbe già aver conquistato il pass per Qatar 2022, nella peggiore delle ipotesi si andrebbe ai playoff.
Per Murat Yakin è questione di ore: stasera la sua Nazionale potrebbe già aver conquistato il pass per Qatar 2022, nella peggiore delle ipotesi si andrebbe ai playoff.
KEYSTONE

Questo è ciò che succederà nell'eventualità che la Nazionale dovesse terminare la fase a gironi al secondo posto in classifica dietro i campioni d'Europa in carica.

bfi

15.11.2021

Cominciamo con il dire che il capitolo finale della storia "La via per Qatar 2022" è ancora da scrivere.

La Nazionale svizzera sarà di scena tra poche ore a Lucerna dove giocherà contro la Bulgaria, quarta del girone con 8 punti e di conseguenza fuori dai giochi che contano per vincere il biglietto per i prossimi Mondiali di calcio.

Svizzera e Italia si trovano in testa al proprio girone, a pari punti, con un'unica differenza: due lunghezze di scarto nella differenza reti che mettono l'Italia davanti ai confederati.

La via più diretta

La Svizzera dovrà vincere segnando due reti più dell'Italia, senza subirne troppe, così che il punteggio della differenza reti passi a favore dei rossocrociati. 

Nel caso di equità alla voce 'differenza reti' passerebbe la Svizzera, in quanto negli scontri diretti con l'Italia (0:0 a Basilea e 1:1 a Roma) la nazionale rossocrociata ha segnato una rete fuori casa.

Gli svizzeri possono certo sperare anche in un passo falso degli Azzurri - pareggio o sconfitta - premettendo che gli stessi rossocrociati facciano meglio della truppa di Mancini. 

Nell'eventualità di finire secondi

Se la Svizzera dovesse arrivare seconda si passerebbe alla nuova formula di playoff. Sono previsti tre gruppi da quattro squadre, composte dalle dieci seconde classificate dei vari gironi, più le due migliori della Nations League tra quelle non già qualificate o non già agli spareggi.

Ogni formazione disputerà la semifinale (24, 25 marzo) e in caso di vittoria un' eventuale finale (28 e 29 marzo). Le tre nazionali vincitrici di ogni gruppo staccheranno il loro biglietto di andata per Qatar 2022.

Criteri per la formazione dei gruppi

La composizione dei gruppi verrà sorteggiata il 26 novembre a Zurigo. Le dodici squadre che parteciperanno ai playoff saranno divise in sei teste di serie (le migliori seconde dei gironi) e altrettante che non lo sono (le quattro peggiori più le due provenienti dalla Nations League). Ogni gruppo composto da quattro squadre avrà al suo interno due teste di serie.

Le teste di serie giocheranno la gara unica in casa, che in caso di pareggio dopo i 90 minuti continuerà con i tempi supplementari e in seguito, se necessario, con i rigori. Le partite sono in gara unica con eventuali tempi supplementari e rigori.

Attuali teste di serie

Alla situazione attuale, queste sono le squadre teste di serie: Portogallo, Svizzera, Svezia, Russia, Polonia e Scozia.

Queste invece le altre sei in corsa per un sogno Mondiale: Turchia, Rep. Ceca, Finlandia, Nord Macedonia. Galles e Austria ammesse dalla Nations League.

Dunque, nell'eventualità che la Nazionale guidata da Yakin dovesse dover disputare i playoff si correrebbe il rischio di incontrare il Portogallo di Ronaldo, la Svezia di Ibrahimovic o la Polonia di Lewandowski. 

Gli scongiuri sono d'obbligo e questo scenario rimane ancora nel campo delle eventualità: hopp Schwiiz!

Le 9 nazionali già qualificate, 7 europee

Sono al momento nove le Nazionali già qualificate per i primi Mondiali della storia che si giocheranno a fine autunno (dal 21 novembre al 18 dicembre) in Qatar. 

Qatar (qualificato di diritto in quanto paese ospitante), Brasile, Germania, Danimarca, Francia, Belgio, Croazia, Spagna e Serbia.