Gli 11 migliori giocatori della prima giornata di Champions 

bfi

19.9.2019

Da sinistra: Mats Hummels, Ángel Di María e Tomas Soucek
Getty -Keystone

Teleclub vi presenta gli undici giocatori che hanno brillato maggiormente nella prima uscita stagionale del grande torneo continentale: il top-team.

Virgil van Dijk? Lionel Messi? Cristiano Ronaldo? No, i tre candidati al titolo di miglior giocatore dell'anno non hanno impressionato nella prima serata di Champions League 2019-2020. Teleclub vi presenta gli undici giocatori che hanno brillato maggiormente nella prima uscita stagionale del grande torneo continentale.

Portiere

Marc-André ter Stegen (Barcelona): Il 27enne tedesco ha salvato la porta del Borussia Dortmund a più riprese trascinando i suoi verso un pareggio a porte inviolate contro il Barcelona. In occasione del calcio di rigore - parato - il portiere del Dortmund ha lasciato la linea di porta troppo presto, nonostante ciò l'arbitro non ha chiesto la ripetizione dello stesso. 

Difensori

Nicolás Tagliafico (Ajax Amsterdam): l'esterno dell'Ajax si è messo in evidenza in occasione della vittoria di 3-0 contro il Lille. Ha dimostrato di essere un difensore con spiccate doti offensive: sua la preparazione per il primo gol degli olandesi, sua la terza segnatura. Prestazione maiuscola! 

Mats Hummels (Dortmund): secondo le statistiche ufficiali Hummels ha vinto il 100% dei duelli. Intervistato a proposito il tedesco ha detto: «Non può essere vero. Ricordo di averne perso uno contro Luis Suarez.» Hummels ha giocato una partita da vero leone, bloccando numerose proiezioni offensive del Barca. 

▶ Juan Bernat (Paris Saint-Germain): l'ex Bayern Monaco è stato abile preparatore di due delle tre reti con le quali il PSG ha sminuito il Real Madrid. Complimenti!  

Centrocampisti

Juan Cuadrado (Juventus Turin): il 31enne ha messo a segno la prima rete della Juventus grazie ad un tiro di pregevole fattura. Un altro punto il colombiano lo guadagna per il balletto messo in scena dopo aver segnato. 

Tomas Soucek (Slavia Praga): nessuno avrebbe pensato che lo Slavia potesse pareggiare a Milano contro l'Inter. Nel reparto di centrocampo arretrato dei cechi ha giganteggiato il 24enne Soucek. È stato lui a servire più palloni ai suoi oltre ad aver vinto il maggior numero di contrasti. 

Mathieu Valbuena (Olympiakos Pireo): il 34enne ha dapprima servito l'assist per la prima rete dei suoi, in seguito, ha realizzato la seconda rete su calcio di rigore. Una rimonta pazzesca terminata con un pareggio (2-2) contro il favorito Tottenham. 

▶ Ángel Di María (Paris Saint-Germain): senza le presenze di Mbappè, Neymar e Cavani è toccato a Di Maria fare la parte della star. Il 31enne argentino ha siglato le prime due reti per i parigini contro la sua ex squadra. A Madrid si sente la sua mancanza. 

Attaccanti

Timo Werner (RB Leipzig): grazie alla sua doppietta il Leipzig è andato a vincere a Lisbona. Prestazione da incorniciare! 

Erling Braut Haland (RB Salzburg): questo è un nome da non dimenticare. Il 19enne, alla sua prima apparizione in Champions League, ha segnato una tripletta, in stagione le reti segnate dal 19enne norvegese sono già 17. Non rimarrà a lungo in Austria. 

Mislav Orsic (Dinamo Zagabria): Il 26enne croato ha la percentuale peggiore di passaggi riusciti. Perchè allora l'attaccante della Dinamo si trova in questo top-team? Semplice, perchè Orsic ha segnato ben tre reti alla malcapitata Atalanta. 

Tornare alla home pageTorna agli sport