Serie A, sfida al vertice

Inter e Dea non si fanno male, Gasperini soddisfatto

Swisstxt

16.1.2022 - 22:37

Luis Muriel of Atalanta and Milan Skriniar of Inter Milan fight for the ball during the Serie A soccer match between Atalanta and Inter at Gewis Stadium, Bergamo, Italy, Sunday Jan. 16, 2022. (Spada/LaPresse via AP)
KEYSTONE

Né vincitori né vinti nel big match della 22a giornata di Serie A, quello che ha visto sfidarsi Inter e Atalanta.

Swisstxt

16.1.2022 - 22:37

Al Gewiss Stadium protagonisti i due estremi difensori, Handanovic e Musso, che a suon di interventi determinati hanno blindato le rispettive porte e lo 0-0.

Si arresta così a otto la serie di vittorie consecutive della capolista Inter, fermata da un'Atalanta che ha avuto più o meno le stesse possibilità di centrare il bottino pieno a dispetto della recrudescenza dell'emergenza sanitaria che l'ha decimata al giro di tamponi della vigilia. Hateboer, Maehle, Malinovskyi e Ilicic si sono aggiunti a Toloi fra gli indisponibili; recuperati, ma in panchina, Sportiello, Zappacosta e Piccoli, più i lungodegenti Gosens e Zapata, ancora fuori causa.

Gasperini soddisfatto

«Anche gli scontri diretti dimostrano che siamo vicini a chi lotta per lo scudetto, il problema è che difficilmente possiamo fare le strisce positive dell'Inter, del Milan e del Napoli». Dopo aver fermato la capolista Inter, Gian Piero Gasperini fa la tara alle prospettive dell'Atalanta. «La partita era difficile per il valore dell'avversario ma, da parte nostra, è stato di assoluto livello. Alla fine abbiamo avuto un po' di rammarico, anche se l'ultima occasione è stata per D'Ambrosio – ha spiegato, in sala stampa, l'allenatore dei bergamaschi.

Se la Dea rimane stabile in quarta posizione, la capolista deve ora guardarsi dal Milan: lunedì, contro lo Spezia, i rossoneri avranno l'opportunità di operare il sorpasso in vetta.

Swisstxt