Inter e Manchester City, o forse anche Bayern, PSG e United

bfi

26.8.2020

Lionel Messi andrà alla corte di Pep Guardiola al City?
Getty/Telelcub

Si aprono diversi scenari per il dopo Barcellona di Lionel Messi: noi abbiamo tentato di esplorarne alcuni per voi. 

Se effettivamente Leo Messi dovesse lasciare Barcellona dopo 19 anni di onesto servizio - il condizionale rimane d'obbligo nonostante le ultime notizie riguardanti il desiderio della Pulga di partire - non sarebbero molti i club in grado di reggere un salario faraonico come il suo. Tolto il Real Madrid, in quanto il numero 10 del Barca mai farebbe uno strappo così grande alla famiglia che lo ha cresciuto e fatto diventare una leggenda vivente, e escludendo la Juventus, in quanto un'accoppiata con Ronaldo non sembra probabile per diversi motivi, rimangono in lista una manciata di grandi club europei.

La Cina e i paesi arabi dell'oro nero sembrano una possibilità remota per un calciatore non certo ancora in declino. 

Inter

La prima prova di valutazione di una potenziale destinazione per Messi è stata certamente superata, con la Suning Group Holdings, proprietaria della società nerazzurra, che vanta i soldi per finalizzare un affare di tale portata. La società del presidente Zhang è ambiziosa nei suoi piani di trasformare l'Inter in una superpotenza mondiale, già aperta al vastissimo mercato cinese affamato di calcio.

È già stato riferito che Messi ha comprato una nuova casa a Milano, aggiungendo così un ulteriore tassello alla speculazione che potrebbe essere in procinto di scambiare la Catalogna con il nord Italia. Il sì proferito ieri da Conte al progetto Inter potrebbe però essere diventato un ostacolo sulla via di Messi, in quanto l'argentino non incarna esattamente il genere di giocatore che rientra nella filosofia del coach nerazzurro. 

Manchester City

A prima vista, i Citizens potrebbero sembrare la soluzione più naturale per Messi se decidesse di lasciare il Camp Nou quest'estate. Al Manchester City infatti l'argentino si riunirebbe con Pep Guardiola, formando di nuovo una coppia di indubbio successo. 

Con l'addio di David Silva inoltre, il City avrà bisogno di un altro creatore di gioco. Messi, oggi 33enne, si avvicina sempre più ad un centrocampista: nella scorsa stagione il numero 10 ha infranto il record della Liga per numero di assist -21-.

Bayern Monaco

È per molti la migliore squadra del calcio europeo in questo momento, e la vittoria sul Paris Saint-Germain nella finale di Champions League di domenica non ha potuto che confermarlo. Se Messi vuole concludere la sua carriera in un tripudio di gloria, la Baviera sembra il posto migliore per farlo.
Inoltre, all'Allianz Arena, il 33enne si riunirebbe con il vecchio amico Thiago Alcantara. A Monaco Messi verrebbe coadiuvato da compagni di squadra disposti a fare la corsa dura per lui: Joshua Kimmich, Thomas Muller e Alphonso Davies, per menzionarne tre. Se il Bayern Monaco dovesse diventare una vera un'opzione, Messi sarebbe sciocco a non prenderla in considerazione.

Paris Saint-Germain

Se Maometto non va alla montagna ... se Neymar non può riunirsi con Messi al Barcellona, forse Messi potrebbe passare al Paris Saint-Germain. La questione economica non dovrebbe essere un problema per la finalista di Champions League che ha speso come nessuno mai negli ultimi dieci anni.  Il club francese è arrivato ad un soffio dalla conquista della tanto agognata Champions League e l'ingaggio di Messi potrebbe permettere al club parigino di arrivare - finalmente - fino in fondo.

Da un punto di vista puramente tattico inserire l'argentino in una linea d'attacco che già vanta Mauro Icardi, Kylian Mbappe e Neymar potrebbe rivelarsi un'operazione alquanto rischiosa.

Manchester United

Anche se la squadra di Ole Gunnar Solskjaer ha fatto dei progressi nella stagione 2019/20, arrivando terza in Premier League e qualificandosi così per la prossima Champions League, l'Old Trafford rimane un work-in-progress.

Ciononostante, lo United fa parte di quella manciata di club che potrebbe sostenere lo straordinario stipendio di Messi, e anche solo per questo motivo è un'opzione da tenere in considerazione. Da un punto di vista puramente calcistico la prospettiva di giocare in una squadra insieme a Bruno Fernandes, Paul Pogba, Mason Greenwood, Anthony Martial e Marcus Rashford potrebbe risultare interessante per l'argentino.

Tornare alla home pageTorna agli sport