Lione, Juve, City e Real alla caccia di un posto nei quarti di finale

bfi

7.8.2020

Da sinistra: Depay, Ronaldo, De Bruyne, Benzema
Getty/Teleclub

Questa sera, in diretta su Teleclub, potrete assistere a due delle ultime quattro sfide degli ottavi di Champions. Vi proponiamo una presentazione e i nostri pronostici di ManCity-Real Madrid e Juventus-Lione. 

Questo fine settimana - veenrdì e sabato sera- la Champions League fa il suo tanto atteso ritorno dopo quasi cinque mesi dalle ultime sfide giocate prima della chiusura causata dalla pandemia.

Otto squadre che cercheranno di raggiungere i quattro ultimi posti disponibili per i quarti di finale.

Atalanta, Atlético Madrid, PSG e RB Lipsia avevano già assicurato la loro presenza nel mini torneo di Lisbona che si svolgerà alla fine di agosto.
Manchester City, Real Madrid, Juventus, Lyon, Barcelona, Napoli, Bayern Monaco e Chelsea si daranno battaglia - a porte chiuse - in queste anomale sfide di ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2019-2020. 

Manchester City vs Real Madrid (venerdì alle 20.00)

Sergio Ramos mancherà alla causa del Real 
Getty 

Il Manchester City ha un vantaggio di 2-1 - avendo vinto la sfida di andata  - sui campioni della Liga del Real Madrid, che devono segnare due volte all'Etihad per avere qualche possibilità di progredire.

Dopo aver perso Ronaldo il Real Madrid ha perso gran parte della sua forza d'urto. Nonostante abbiano conquistato la Liga, nella passata stagione i reali hanno segnato 16 reti in meno del Barcellona.

Inoltre, la formazione di Zinédine Zidane si trova orfana di Sergio Ramos, espulso nella gara di andata e dunque assente stasera a Manchester. Ramos, oltre ad essere molto importante nelle partite di cartello, ha alle spalle una favolosa annata: il centrocampista ha segnato 13 gol in questa stagione, di cui cinque nel dopo lock down. Ramos e Karim Benzema sono stati gli unici due giocatori a segnare più di quattro gol in campionato. Al francese e alla sua buona vena realizzativa è lasciato gran parte del reparto offensivo dei Blancos.

Pep Guardiola ha invece deciso di fare a meno di Sergio Agüero. Bernardo Silva ha giostrato come un falso arretrato a Madrid, con Gabriel Jesus a sinistra. Guardiola probabilmente cercherà confezionare un'altra sorpresa per creare confusione tra le linee nemiche.

Il pronostico: il Manchester City, forte della vittoria ottenuta a Madrid all'andata, dovrebbe qualificarsi.  

Juventus vs Lion (venerdì 20.00)

La Juventus spera in un qualche guizzo della sua star più luminosa
Getty 

Il Lione ha fatto la più grande sorpresa dell'andata quando ha battuto la Juventus per 1-0 a febbraio. Tuttavia, i francesi arrivano a questa sfida dopo aver giocato una sola gara negli ultimi cinque mesi: la finale della Coupe de la Ligue, che hanno perso ai rigori contro il PSG. La squadra di Maurizio Sarri ha invece lottato quasi fino alla fine conquistando lo scudetto in Italia.

Sarri, che si gioca gran parte della sua permanenza sulla panchina della Juve, non presenta certo la formazione irresistibile - almeno in Italia - degli anni precedenti: i bianconeri non hanno segnato il maggior numero di gol, non hanno fatto più tiri, non hanno avuto più possesso palla, non hanno subito meno gol e non hanno brillato per la precisione nei passaggi. Le quattro squadre che sono finite direttamente sotto di loro in classifica hanno tutte segnato più gol. Gran parte del gioco d'attacco della Juve passa attraverso il 35enne Cristiano Ronaldo, che in campionato ha segnato ben 31 volte. Paulo Dybala, in ottima forma dopo la ripartenza, votato miglior giocatore della Serie A, ha un problema muscolare che potrebbe tenerlo lontano dalla sfida.

Il Lione si presenta con i suoi talenti emergenti, Houssem Aouar e Bruno Guimarães e se i francesi reggeranno da un punto di vista della tenuta fisica la sfida potrebbe essere giocata alla pari. È tornato dopo un infortunio di lunga durata anche il capitano Memphis Depay, attaccante olandese capace di dare molta spinta al reparto offensivo dei lionesi.

Il pronostico: La Juventus e Ronaldo mostreranno di non essere tanto vecchi e sazi.

Tornare alla home pageTorna agli sport