L'YB contro i Red Devils di CR7

«Prometto che lotteremo su ogni centimetro di campo»

bfi

14.9.2021

Da sinistra, davanti, Paul Pogba, Diogo Dalot e Cristiano Ronaldo sull'erba del Wankdorf di Berna
Da sinistra, davanti, Paul Pogba, Diogo Dalot e Cristiano Ronaldo sull'erba del Wankdorf di Berna
KEYSTONE

Stasera, con inizio alle 18:45 - live su blue Sport -, lo Young Boys affronterà il Manchester United di Ronaldo e Pogba. Una sfida difficile per i bernesi nel loro primo impegno di Champions League del gruppo F. 

bfi

14.9.2021

Michel Aebischer e Sandro Lauper sono i due giocatori dello Young Boys che nel 2018 giocarono più di 90 minuti quando i gialloneri sfidarono e persero di misura (1-0) contro il Manchester United in Inghilterra. I due erano in campo anche in occasione della storica vittoria (2-1) a Berna contro la Juventus di Ronaldo.

Stasera, al Wankdorf, i due e i loro compagni si troveranno di fronte sia la corazzata inglese che la superstar portoghese, da poco tornata a Manchester. CR7, nella sua prima apparizione in rosso dopo 12 anni, ha messo a segno una doppietta. 

«Una partita in cui daremo tutto»

«Probabilmente sarò più nervoso del solito prima della partita - ha confessato Lauper ai microfoni della Srf - . Mi godrò l'atmosfera quando arriverò allo stadio, anche l'inno. Ma da quel momento in poi però, si tratterà di una partita in cui daremo tutto».

Il nazionale Michel Aebischer avrà molto probabilmente un ruolo chiave nella formazione di Wagner, il centrocampista infatti, dovrà probabilmente limitare il raggio d'azione di Paul Pogba e Fernandes.

Le recenti esperienze internazionali con la Nazionale saranno di aiuta al ventiquattrenne: «Ti abitui al ritmo e alle qualità tecniche dei singoli giocatori. Cercheremo di fare male all'avversario. Con mezzi leciti, naturalmente» conclude sorridendo sempre ai microfoni di Srf. 

«I ragazzi conoscono bene le grandi star»

Davis Wagner, allenatore dello Yougn Boys, riesce a vedere il mezzo bicchiere pieno nella sfida contro i più quotati inglesi: «Questo è il bello di affrontare avversari di così alta classe. I ragazzi li conoscono bene».

In un'intervista rilasciata al 'The Guardian', il coach dei gialloneri ha messo a nudo tutto il realismo che la situazione richiede: «È assolutamente chiaro chi è il favorito e chi è l'underdog. Non posso promettere un risultato positivo, ma quello che posso promettere a tutti è che lotteremo su ogni centimetro. Giochiamo in casa, sul nostro campo, con il tutto esaurito: di sicuro faremo del nostro meglio».

CR7 in allenamento al Wankdorf

Per lo Young Boys, per il calcio svizzero in generale, oltre ai 25 milioni già incassati dal club bernese per la qualificazione alla fase a gironi di Champions League, ora si prospettano altri - insapettati - guadagni: la presenza di Ronaldo, per molto, vale da sola il biglietto.

Stadio esaurito come detto dallo stesso Wagner.

Gli uomini portati a Berna da Ole Gunnar Solskjær

Se Ronaldo entrerà in campo dal primo minuto non si sa ancora, certi sono i nomi degli uomini portati in Svizzera dall'allenatore norvegese dei Red Devils.

De Gea, Heaton, Kovar; Bailly, Dalot, Lindelof, Maguire, Shaw, Varane, Wan-Bissaka; Fernandes, Fred, Lingard, Mata, Matic, Pogba, Sancho, van de Beek; Elanga, Greenwood, Martial, Ronaldo.