Storie da raccontare

La favola danese e il miracolo ancora incompiuto della Finlandia

SDA

22.6.2021 - 10:10

Finland's Teemu Pukki applauds fans at the end of the Euro 2020 soccer championship group B match between Finland and Belgium at Saint Petersburg Stadium in St. Petersburg, Russia, Monday, June 21, 2021. (Anatoly Maltsev/Pool Photo via AP)
Il bomber della Finlandia Teemu Pukki 
KEYSTONE

I verdetti emessi dalle ultime due partite del Gruppo B dell'Europeo di calcio hanno qualificato Belgio e Danimarca, regalando anche la certa qualificazione alla nazionale svizzera. La Finlandia può ancora sperare di essere ripescata.

SDA

22.6.2021 - 10:10

Markku Kanerva - coach della Finlandia che per la prima volta nella storia è presente alla fase finale di un grossa competizione internazionale -aveva così parlato alla vigilia del match perso ieri sera contro il Belgio.

«Guardiamo alla sfida che molto probabilmente è la partita più importante nella storia del calcio del nostro paese. è fantastico sapere che tutto è ancora nelle nostre mani. Potremmo anche arrivare primi del nostro gruppo». 

Le cose non sono andate come Kanerva e i suoi uomini avrebbero sperato: il Belgio li ha battuti 2-0 e la Danimarca ha asfaltato la Russia 4-1.

Svizzera e altre già qualificate per gli ottavi

I risultati del gruppo B hanno lanciato diversi verdetti: il più importante per noi - svizzeri - riguarda la qualificazione assicurata agli ottavi di finale. 

Agli ottavi, ancora prima di giocare l'ultima sfida, ci andranno anche Repubblica Ceca, Inghilterra, Svezia e i campioni del mondo della Francia. Queste si aggiungono ad Austria, Belgio, Galles, Italia, Olanda e la Danimarca.

La bella favola danese

La favola della Danimarca, qualificatasi come seconda del suo gruppo grazie alla splendida vittoria di ieri sera contro la Russia, ha generato simpatia da parte di tifosi di qualsiasi nazione: dapprima il tragico incidente a Eriksen, poi la partita giocata comunque coraggiosamente all'attacco e persa contro la Finlandia, la seconda sconfitta patita contro il Belgio, una tifoseria calorosissima, una nazione cinta attorno al proprio sfortunato numero 10 e infine, ieri sera, la bellissima vittoria, liberatoria e meritata. 

Nel 1992 la Danimarca di Schmeichel -padre- conquistò l'Europeo contro ogni pronostico... chissà che la favola non si ripeta. 

Finlandia e Ucraina, speranza appesa ad un filo

Finlandia e Ucraina non sono però ancora state eliminate. I risultati del gruppo D di martedì e del gruppo E, mercoledì, potrebbero permettere ai finlandesi e agli ucraini di strappare la qualificazione.

Per far sì che si avveri il 'miracolo finlandese'

La Finlandia, che ha ottenuto il terzo posto nel Gruppo B ai danni della Russia – per via della classifica avulsa negli scontri diretti (entrambe hanno 3 punti) e con una differenza reti finale di -2, ha a disposizione almeno due casi tra i tre seguenti risultati per andare avanti: 

Il pareggio fra Croazia e Scozia nel Gruppo D; la Spagna sconfitta dalla Slovacchia e la Polonia che non vince contro la Svezia nel Gruppo E; il Portogallo che perde 4-0 nella sfida conclusiva contro la Francia nel Gruppo E e l'Ungheria che non vince contro la Germania con più di un gol di scarto. Ipotesi complicate, ma possibili.

SDA