Durissimo check subito dal difensore svizzero dei Blue Jackets

bfi

5.8.2020 - 18:00

Non è servito lo stoicismo di Dean Kukan - tornato in campo dopo essere stato stroncato da un check durissimo - per evitare la sconfitta di Columbus.

La seconda partita della serie che vede di fronte i Blue Jackets di Columbus ai Maple Leafs di Toronto è stata quasi a senso unico, con i primi incapaci di ribattere l'irruenza dei canadesi. Il risultato finale è di 3:0 per i Maple Leafs, che pareggiano così le vittorie nella serie. 

L'eroe della serata è stato il difensore svizzero di Columbus Dean Kukan, vittima di una carica davvero impressionante. 

Il difensore svizzero è stato colpito duramente nel primo periodo da un durissimo check di Kyle Clifford, che ha dapprima steso il 27enne per poi vederlo uscire dal ghiaccio frastornato.

Kukan, comunque, è tornato dopo un po', ma la paura causata dalle scena precedente hanno limitato il suo impegno sul ghiaccio che è stato di poco superiore ai sette minuti.

Il difensore nato a Volketswil si può comunque reputare fortunato di poter essere tornato quasi subito sul ghiaccio nonostante il forte impatto.

Lo stoicismo del difensore svizzero in forza alla franchigia di Columbus non è però servito da sprone ai suoi compagni, così come la lunga sfuriata di coach Tortorella nei confronti di Dubois non ha sorbito l'effetto desiderato.

«Noi siamo stati penosi», «È inaccettabile»

«Toronto ha giocato molto bene. Noi siamo stati penosi», queste le poche parole di Tortorella al termine della gara, che vede ora la in parità ( 1-1) la serie di questi play off tra i Columbus Blue Jackets e i Toronto Maple Leafs. 

Un poco più discorsivo e esplicativo il commento del capitano Nick Foligno. «Non siamo stati così aggressivi quanto loro. Si può analizzare questo match quanto e come si vuole, ma il fatto è che noi non abbiamo giocato una buona partita; questo è inaccettabile».

Tornare alla home pageTorna agli sport