I tifosi hanno votato i giocatori leggendari dei 12 club di National League

bfi - fon

4.8.2020 - 14:45

Giocatori divenuti leggende.
Keystone - Teleclub

In occasione della pausa estiva la National League ha chiesto ai tifosi svizzeri di votare il proprio giocatore leggendario. Sorprese? Toccca a voi scoprirlo. 

Avvertenza per i lettori. La Lega Nazionale ha diramato il sondaggio ad un numero abbastanza esiguo di tifosi, nonostante ciò i giocatori votati non risultano certo delle sorprese. Come in qualsiasi esercizio di questo genere, in cui contano non solo numeri ma soprattutto emozioni e ricordi, l'opinione di molti potrebbe differire dai risultati presentati qui sotto. A voi il piacere di concordare oppure no. Buona lettura. 

La star canadese degli anni '80' sorpassa anche Peter Jaks

Dopo una carriera di tutto rispetto in NHL il canadese McCourt arrivò ad Ambrì, e fu subito amore. In 208 partite con i Biancoblù McCourt realizzò 308 punti. 

L'indimenticato Renato Tosio

Tanti i campionissimi passati da Berna, tanti i titoli conquistati da diversi di loro, ma Renato Tosio, il portiere degli anni '80 e 90 è rimasto nell'immaginario collettivo come l'Orso per eccellenza.

Il piccolo portiere che fece il Grande Biel 

Alto solo 167 centimetri, Olivier Anken in carriera giocò solo per il Biel, e con i Seelander conquistò tre titoli di campione svizzero: irripetibile. 

Su tutti la spunta Reto von Arx

Una squadra leggendaria che ha votato Reto von Arx quale suo rappresentante. Per von Arx ci fu un indimenticato anno in NHL e poi solo Davos: 6 titoli di campione svizzero insieme al fratello Jan e Arno Del Curto.

Gli anni magici del duo Bykov-Khomutov

Arrivarono dall'est e si presero tutta la scena Svizzera. A Friborgo giocarono per 8 anni e crearono un vero e proprio mito attorno a loro. Mancò solo la conquista del titolo svizzero. Irripetibili.  

Stacy Roest

Con una media di più di un punto a partita, il canadese Roest ha tenuto il Rappi in Lega Nazionale A a suon di gol per ben nove stagioni: un fuoriclasse per un club modesto. 

Christobal Huet, il francese più forte della storia

Proveniente dalla Francia, nazione di calciatori e rugbysti, Christobal Huet ha dapprima meravigliato in NHL per poi andare a Losanna e lasciare un segno indimenticabile. 

Nummelin scavalaca tutti gli altri

Petteri Nummelin scavalca i vari Johansson, Waltin, Molina e Bertaggia. Il difensore finlandese incarnava classe, vittoria e professionalità assoluta. 

Elik, il guerriero indimenticato nell'Emmental

Il canadese Elik giocò in diverse formazioni di NHL e NL, e ovunque ha lasciato il segno. A Langnau è ricordato per tre sole stagioni, durante le quali ha infiammato il pubblico della Ilfis a suon di reti e minuti di penalità.

Il portierone Sulander batte tutti, Mathias Seger compreso

Il finlandese Sulander ha giocato 11 stagioni con la maglia dei Lions, risultando determinante nella conquista di quattro titoli di campione svizzero: inarrivabile. 

Il canadese preferito al capitano Raphael Diaz

Il canadese Josh Holden ha giostrato per dieci anni con la maglia dello Zugo, segnando caterve di gol - 546 partite condite da 530 punti in NL -. Per molti tifosi dello Zugo il più leggendario è lui. 

Anche se oggi in Swiss Hockey League, il Kloten è storia dell'hockey svizzero. Il suo ritorno in NL sarebbe un gradito ritorno per tutti, tifosi e avversari.

Il mito di Felix Hollenstein

Capelli lunghi, 'C' cucita sul petto, 17 stagioni con la maglia degli Aviatori, 4 titoli di campione svizzero e più di un punto a partita: Felix Hollenstein è Kloten.

Tornare alla home pageTorna agli sport