Il Live-Ticker olimpico

Lotta libera: Stefan Reichmuth torna in corsa per una medaglia!

bfi - fon

4.8.2021

Poche soddisfazioni a Tokyo per Laurel Hubbard.
Keystone

Le ultime novità direttamente dalle Olimpiadi; per seguire le imprese degli atleti svizzeri, le curiosità e le bizzarrie dei Giochi di Tokyo.

bfi - fon

4.8.2021

  • Liveticker
    Nuovi contributi
  • Liveticker finito
  • Il canadese Andre De Grasse mette le mani sull'oro nei 200 metri

    Finalmente una consacrazione per Andre De Grasse, già bronzo nei 100 metri. Il canadese volante, secondo nel 2016 dietro a Usain Bolt, ha vinto la finale dei 200 metri, tutta extraeuropea, correndo in 19"62.

    Il 26enne di Toronto ha battuto gli americani Kenneth Bednarek, Noah Lyles e Erriyon Knighton.

  • Equitazione: Fuchs e Mändli mancano il podio

    Nel concorso individuale del salto ad ostacoli Martin Fuchs e Beat Mändli hanno mancato il barrage e quindi ogni speranza di medaglia. 

    Il campione europeo del 2019, in sella a Clooney 51, stava effettuando un percorso netto ma gli sono stati fatali gli ultimi due ostacoli.

    Ancora peggio è andata allo sciaffusano, ritiratosi dopo che lui e Dsarie avevano commesso il terzo errore. I due hanno chiuso rispettivamente al 16esimo e al 26esimo rango.

  • Stefan Reichmuth torna in corsa per una medaglia

    Stefan Reichmuth torna a sperare in una medaglia di bronzo nella lotta libera, categoria fino agli 86 kg. Il rossocrociato, che aveva brillantemente superato gli ottavi di finale per poi uscire battuto nei quarti di finale in meno di due minuti dall'iraniano Hassan Yazdanicharati, ha avuto la fortuna di venir ripescato grazie proprio alla prestazione del suo giustiziere, giunto sino alla finalissima.

    Per compiere il colpaccio che varrebbe la medaglia di bronzo Reichmuth dovrà imporsi nei prossimi due combattimenti: inizialmente contro l'uzbeko Javrail Shapiev e in un secondo momento con il russo Artur Naifonov, quest'ultimo eliminato proprio da Hassan Yazdanicharati in semifinale.

    Stefan Reichmuth è in corsa per una medaglia di bronzo.
    Keystone
  • Arrampicata sportiva: Petra Klingler decima nello speed

    Al termine dello speed Petra Klingler ha totalizzato un buon decimo posto col tempo di 8"42. La migliore è stata la polacca Aleksandra Miroslaw - gara terminata in 6"97.

  • Ciclismo su pista: Svizzera ultima nella "finalina"

    La Svizzera ha chiuso all'ottavo ed ultimo posto la prova di inseguimento a squadre. Nella finale per il settimo rango i rossocrociati, che hanno terminato la prova in 3'50"041, sono stati battuti dalla Gran Bretagna (3'45"636).

    Il titolo è andato all'Italia, ancora una volta trascinata da Filippo Ganna, che hanno battuto la Danimarca, migliorando ancora una volta il record del mondo in 3'42"032.

  • Laurel Hubbard annuncia il ritiro

    Laurel Hubbard, la prima atleta transgender a partecipare ai Giochi olimpici, ha annunciato che si ritirerà dalle competizioni professionistiche di sollevamento pesi. La neozelandese era vista come una delle grandi favorite per una medaglia, ma lunedì è stata eliminata semza riuscire a completare nessun sollevamento valido.

    «Ho raggiunto ormai una certa età, anzi, ad essere sincera l’ho raggiunta già da qualche tempo. La mia attività sportiva è ormai dovuta a enormi quantità di anti infiammatori e probabilmente per me è giunto il momento di appendere le scarpe al chiodo e concentrarmi su un nuovo capitolo della mia vita», ha commentato Laurel Hubbard in conferenza stampa.

    Niente medaglia per Laurel Hubbard a Tokyo.
    Keystone
  • Linda Fahrni e Maja Siegenthaler sfiorano il podio

    Le elvetiche si sono imposte nell'11esima e ultima regata, la Medal Race, ma questo successo non è bastato per colmare il distacco dalle francesi e dalle polacche, vincitrici rispettivamente del bronzo e dell'argento con lo stesso numero di punti. L'oro è andato alla Gran Bretagna.

    Ottima prova finale delle elvetiche che è quasi valsa il podio.
    Keystone
  • Sydney McLaughlin abbatte il record del mondo

    La 21enne statunitense Sydney McLaughlin ha vinto la medaglia d'oro sui 400m ad ostacoli abbattendo anche il record del mondo scendendo sotto i 52 secondi. 

  • Doppietta giapponese nello Skateboard

    È andato al Giappone anche il terzo titolo olimpico dello skateboard. Dopo le due vittorie nello street, Sakuri Yosozumi ha infatti conquistato l'oro nel park precedendo la connazionale 12enne Kokona Hiraki e la 13enne britannica Sky Brown.

  • Storica défaillance del Brasile nel Beach volley

    Per la prima volta il Brasile non avrà neanche una coppia nelle semifinali del torneo olimpico di beach volley. Dopo Rebecca e Ana Patricia, eliminate dalle nostre Heidrich e Vergé-Dépré, anche Alison e Alvaro Filho hanno dovuto salutare il torneo olimpico ai quarti.

    I due verdeoro sono stati battuti in due set dai lettoni Plavins e Tocs, che si sono imposti nettamente con il punteggio di 21-16 21-19.

    Alison, sinistra, e Alvaro Filho fuori dai giochi che contano.
    Keystone
  • Niente finale nei 110 metri ostacoli per Joseph

    A Jason Joseph non è riuscito l'exploit nelle semifinali dei 110 metri ostacoli. Il 22enne basilese ha chiuso con il tempo di 13"46, che gli è valso solo il quinto posto in batteria.

    Unico svizzero in gara mercoledì per l'atletica, a Joseph sarebbe bastato ripetere la prestazione delle qualificazioni (13"31) per classificarsi tra i migliori otto che si contenderanno le medaglie.

  • Lotta: Reichmuth fuori ai quarti ma può ancora sperare in una medaglia

    Stefan Reichmuth è stato eliminato ai quarti del torneo olimpico fino a 86kg. Dopo aver brillantemente superato gli ottavi battendo 6-2 l'algerino Fateh Benferdjallah, il lucernese non ha avuto alcuna possibilità contro il duplice campione del mondo Hassan Yazdanicharati, che si è imposto per 12-1 dopo appena 1'48" di gara.

    Se l'iraniano dovesse raggiungere la finale, l'elvetico verrebbe ripescato e potrebbe ancora lottare per il bronzo.

    Der Schweizer Ringer Steve Reichmuth posiert in der Ringer Trainingshalle Willisau anlaesslich seiner Olympia Teilnahme an den Olympischen Spielen Tokyo 2020 am Montag, 12. Juli 2021 in Willisau. (KEYSTONE/Urs Flueeler).
    Stefan Reichmuth può ancora sperare nel bronzo.
    Keystone