Tokyo 2020

I nuovi sport che vedremo per la prima volta alle Olimpiadi

fon - ats

14.7.2021

Sky Brown in evoluzione.
Keystone

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha ascoltato i desideri delle giovani generazioni e degli organizzatori giapponesi nella scelta dei cinque nuovi sport ammessi ai Giochi olimpici di Tokyo. Dei cinque, ovvero baseball/softball, surf, arrampicata su roccia, karate e skateboard, quest'ultimo è effettivamente il più sorprendente.

fon - ats

14.7.2021

Le competizioni di skateboard si svolgeranno in due fasi, con la parte «street» - dove il percorso è costruito con ostacoli urbani - il 25 e il 26 luglio e quella «park» - basato principalmente su Halfpipe o rampe - il 4 e 5 agosto. Anche se non ci saranno svizzeri in lizza, due giovanissime atlete attireranno l'attenzione: si tratta della britannica Sky Brown, che compirà 13 anni questo mese, e la giapponese Kokona Hiraki, nata due giorni dopo il termine dei Giochi Olimpici di Pechino del 2008.

Le buone intenzioni del CIO di contenere il programma olimpico a 28 sport non hanno retto. Con questa nuova espansione ai telespettatori - purtroppo a causa del coronavirus i Giochi avranno luogo in assenza di pubblico - verranno proposti 33 sport, suddivisi in 51 discipline per un totale di 339 gare.

Anche il surf farà il suo battesimo alle Olimpiadi.
Keystone

La diversità prima di tutto

La Svizzera trarrà vantaggio solo in parte da questo sviluppo. Petra Klingler difenderà i colori rossocrociati nell'arrampicata sportiva, con qualche asso nella manica, ma gli atleti elvetici presenti in queste discipline fresche di innesto sono pochissimi.

Petra Klingler in arrampicata.
Keystone

Oltre alla loro preoccupazione per il ringiovanimento, le autorità olimpiche puntano su una migliore rappresentanza femminile e su dei formati innovativi. Di conseguenza nel programma sono stati inseriti eventi come il misto 4 x 400 metri nell'atletica o il misto 4 x 100 metri nel nuoto. Anche nel tiro a segno, triathlon, ping pong, tiro con l'arco e judo verranno proposte delle gare miste.

Per quanto riguarda il baseball e la variante olimpica femminile, il softball, si tratta di un ritorno, queste discipline sono infatti riemerse in superficie dopo essere scomparse dal programma olimpico a Pechino 2008.

Per gli altri nuovi sport la scoperta sarà totale, così come per il BMX freestyle, specialità in cui eccelle la ginevrina Nikita Ducarroz, disciplina che si aggiunge alle gare di velocità.

Anche la karateka svizzera Elena Quirici volerà a Tokyo.
Keystone

Con l'Agenda 2020 avviata dal presidente del CIO Thomas Bach, gli organizzatori dei Giochi hanno l'opportunità di proporre le nuove discipline. In questo caso le richieste degli organizzatori giapponesi sono state tutte accolte.

Siete pronti ad ammirare queste nuove discipline olimpiche?