Tokyo 2020, anche la prefettura di Hokkaido esclude gli spettatori

SDA

10.7.2021 - 09:40

Tutto pronto per le olimpiadi, ma gli stadi rimarranno vuoti per il timore di un ritorno in forze del Covid.
Keystone

La prefettura di Hokkaido si aggiunge alla lista dei luoghi dove non saranno ammessi gli spettatori locali nel corso delle Olimpiadi di Tokyo, oltre alla stessa capitale e le tre prefetture adiacenti la metropoli.

SDA

10.7.2021 - 09:40

Lo ha annunciato il governo locale della regione a nord del Giappone, che ospiterà alcuni incontri di calcio, oltre alla maratona nella città di Sapporo e le gare di marcia.

Lo scorso giovedì, il governo di Tokyo aveva deciso la proroga fino al 22 agosto – e quindi oltre la durata dei Giochi – del 'quasi stato di emergenza' a Tokyo e nelle prefetture di Chiba, Kanagawa e Saitama che circondano la capitale, oltre a Osaka e l'isola di Okinawa.

Il governatore dell'Hokkaido, Naomichi Suzuki, aveva chiesto qualche giorno per la decisione, pronunciandosi poi negativamente, spiegando di voler evitare l'afflusso di un numero eccessivo di persone da Tokyo.

Allo stadio Sapporo Dome sono in programma 5 partite di calcio maschile e femminile, mentre le maratone e le gare di marcia sono previste tra il 5 e l'8 agosto. Anche in questo caso le autorità locali hanno chiesto al pubblico locale di evitare assembramenti lungo il percorso delle competizioni.

Ad oggi, solo le prefetture di Miyagi, Fukushima e Shizuoka consentiranno un limite di 10 mila spettatori o il 50% della capienza degli impianti sportivi

SDA