«Sennò sarà messo sul primo aereo verso casa»

Esenzione Djokovic: il governo australiano vuole vedere le prove

SDA - fon

5.1.2022

Djokovic agli Australian Open anche quest'anno.
Djokovic agli Australian Open anche quest'anno.
Keystone

Niente eccezioni: il primo ministro australiano Scott Morrison vuole che Novak Djokovic fornisca prove sufficienti per ricevere l'esenzione al fine di poter entrare in Australia anche senza vaccino contro il coronavirus.

SDA - fon

5.1.2022

«Lo deve fare perché se non è vaccinato, è tenuto a fornire prove sufficienti, che dimostrino categoricamente di non poter ricevere il vaccino per motivi medici», ha tuonato Scott Morrison mercoledì. Altrimenti il 34enne serbo «sarà messo sul primo aereo verso casa», ha avvertito il primo ministro.

Djokovic è in viaggio verso Melbourne dopo aver annunciato martedì che avrebbe partecipato agli Australian Open grazie ad una deroga medica. Il nove volte vincitore del torneo di Melbourne non ha mai discusso in modo trasparente sul suo stato vaccinale.

«Stiamo aspettando che ci presenti le prove. Se non saranno convincenti, non sarà trattato diversamente dagli altri - ha specificato Morrison - non ci dovrebbero essere regole speciali per Novak Djokovic, assolutamente nessuna».

Regole supervisionate dal governo

Anche il ministro degli affari interni Karen Andrews ha parlato chiaro: «Ogni persona che desidera raggiungere l'Australia deve rispettare le nostre severe regole di entrata», ha voluto a sottolineare. Il governo regionale di Victoria e Tennis Australia potrebbero permettere a un giocatore non vaccinato di partecipare al torneo, ma le regole di entrata nel paese sono comunque controllate dal governo australiano.

L'annuncio della partecipazione di Djokovic al primo torneo stagionale del Grande Slam grazie ad un permesso speciale ha scatenato rabbia e indignazione in tutto il paese. A causa della pandemia da coronavirus l'Australia ha adottato una politica di frontiera estremamente rigida da due anni a questa parte, anche per gli stessi cittadini australiani.

In vista degli Australian Open in programma dal prossimo 17 gennaio, esclusivamente giocatori vaccinati contro il coronavirus o con un'esenzione medica speciale sono autorizzati a parteciparvi.