Mercati azionari

La Borsa svizzera chiude in rialzo

hm, ats

8.6.2021 - 17:43

Ancora una seduta positiva per il mercato di Zurigo.
Keystone

Giugno si conferma da record per la borsa svizzera, che oggi ha chiuso anche la sesta seduta mensile in rialzo, aggiornando per l'ennesima volta i suoi massimi. L'indice dei valori guida SMI ha terminato a 11'656,89 punti, in progressione dello 0,23% rispetto a ieri.

hm, ats

8.6.2021 - 17:43

Il listino allargato SPI ha guadagnato lo 0,21%, salendo a 15'006,48 punti.

La giornata è apparsa di transizione, in attesa di conoscere domani gli ultimi orientamenti della Banca centrale europea (Bce) e le cifre sull'inflazione negli Stati Uniti. Il dibattito sull'aumento globale dei prezzi e sull'effetto che questi movimenti avranno sulle politiche monetarie praticate dalle banche centrali è tutt'altro che sopito.

«La maggior parte degli indici stanno flirtando con i loro massimi e gli investitori hanno bisogno di indicatori positivi per giustificare una continuazione del rally», ha spiegato un operatore. L'SMI si è comunque concesso un raid oltre i 11'702 punti: mai si era spinto così in alto.

Per quanto concerne i singoli titoli sotto i riflettori si è trovata Lonza (+2,33% a 624,20 franchi), che è arrivata inizialmente a guadagnare il 5%. Secondo gli analisti la società renana potrebbe partecipare alla produzione del nuovo farmaco contro l'Alzheimer sviluppato dall'americana Biogen. Il via libera al preparato negli Usa ha messo peraltro in moto tutto il comparto farmaceutico mondiale: in Svizzera ne ha approfittato più Roche (+0,73% a 330,00 franchi) che Novartis (-0,51% a 80,38 franchi). Fra i due colossi si è inserito il terzo peso massimo, Nestlé (+0,51% a 113,40 franchi).

Accenti diversi sono stati mostrati dai valori maggiormente dipendenti dalla congiuntura come ABB (-0,54% a 31,30 franchi), Geberit (+1,49% a 666,40 franchi), Holcim (+0,07% a 54,74 franchi), e Sika (+0,27% a 292,60 franchi). Nel segmento del lusso Swatch (+0,27% a 332,20 franchi) si è fatta preferire a Richemont (invariata a 115,30 franchi).

Non è stata una giornata positiva per i bancari UBS (-0,24% a 14,73 franchi) e Credit Suisse (-1,65% a 9,76 franchi), né per gli assicurativi Swiss Life (-0,02% a 459,60 franchi), Swiss Re (-0,79% a 84,86 franchi) e Zurich (-0,16% a 373,20 franchi).

hm, ats