Mercati azionari

Borsa svizzera: primi scambi in ribasso

ATS

24.9.2018 - 09:23

Apertura in ribasso per la borsa svizzera: alle 09.05 l'indice dei valori guida SMI segnava 8'988,20 punti, in flessione dello 0,08% rispetto a venerdì, mentre il listino globale SPI perdeva lo 0,10% a 10'707,45 punti.

La guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti non mostra segni di miglioramento, con dazi per 200 miliardi imposti dall'amministrazione Trump che diventeranno effettivi da oggi. Tra gli avvenimenti macroeconomici attesi nella giornata odierna, il dato dell'indice Ifo sulla fiducia degli imprenditori tedeschi di settembre e la relazione introduttiva del presidente della Banca centrale europea (Bce) Mario Draghi durante l'audizione alla commissione economica del Parlamento europeo.

Sul fronte interno la Banca svizzera (BNS) pubblicherà i dati sulla bilancia dei pagamenti nel secondo trimestre.

Wall Street venerdì ha terminato contrastata col Dow Jones che ha guadagnato lo 0,26% a 26'725,66 punti, ai massimi di sempre, e il Nasdaq che ha perso lo 0,51% a 7'986,96 punti.

Oggi Shanghai, Shenzhen e Tokyo, assieme alle Borse della Corea del Sud e di Taiwan, sono chiuse per festività.

Apertura di settimana in ribasso per le principali piazze di Borsa europee. Londra cede lo 0,10%, Parigi lo 0,25%, Francoforte lo 0,38% e Milano lo 0,43%.

Tornare alla home page

ATS