Negoziati

Edilizia: padronato contrario ad aumenti, sindacati li vogliono

hm, ats

6.9.2021 - 17:00

Più soldi in busta paga per i lavoratori della costruzione?
Più soldi in busta paga per i lavoratori della costruzione?
Keystone

La situazione economica appare incerta e chiedere aumenti di stipendio generalizzati nel ramo della costruzione è fuori luogo: è la posizione espressa dalla Società degli impresari costruttori (SSIC) nel corso dei negoziati salariali.

hm, ats

6.9.2021 - 17:00

Si è di fronte a una mancanza di rispetto verso lavoratori che durante tutta la pandemia hanno operato in condizioni difficili, replica il sindacato Unia.

Il botta e risposta è arrivato con due distinti comunicati al termine del primo dei tre round di trattative previste dalle parti per stabilire i compensi del 2022. I sindacati hanno chiesto 100 franchi in più al mese, quale riconoscimento del duro impiego prestato in tempi non facili – niente telelavoro, per chi è sul cantiere – e alla luce dell'andamento considerato molto buono del settore: le domande di costruzione e i ricavi sono a livelli record, le commesse in portafoglio non mancano.

Per la SSIC la richiesta della controparte è del tutto irrealistica. Il giro d'affari rimane inferiore a quello del 2019 e il coronavirus continua a ostacolare la produttività. Non ha inoltre senso aumentare ulteriormente il divario rispetto a comparti affini, come quello del giardinaggio, perché potrebbero sorgere svantaggi concorrenziali.

Le prossime sessioni negoziali si terranno il primo ottobre e il 4 novembre.

hm, ats