Pirati

Nave svizzera Glarus: equipaggio libero

ATS

28.10.2018 - 17:23

I dodici membri dell'equipaggio della nave da carico battente bandiera svizzera "Glarus" sono liberi. Erano stati rapiti da pirati poco più di un mese fa al largo delle coste nigeriane. I rapitori sono ancora in fuga.

La liberazione è stata preceduta da trattative tra la compagnia di navigazione "Massoel Shipping" - società con sede a Ginevra armatrice dell'imbarcazione - e i pirati. Venerdì i dodici membri dell'equipaggio rapiti (su un totale di 19 persone a bordo) sono stati liberati, comunica oggi il ministero pubblico di Basilea Città. Tutti i marinai - sette filippini, un croato, un bosniaco, uno sloveno, un ucraino e un rumeno - sono stati condotti in Svizzera per essere interrogati.

Le circostanze esatte del sequestro sono oggetto di un'inchiesta della polizia criminale. In collaborazione con altre autorità si è alla ricerca dei pirati, aggiunge la nota.

La procura renana aveva aperto un procedimento per sequestro di persona e rapimento nonché presa d'ostaggio. Dal momento che l'imbarcazione batte bandiera elvetica, il diritto svizzero si applica alla presa di ostaggi, la quale è considerata come un'infrazione commessa ai danni della Confederazione. Visto che Basilea è il porto di immatricolazione di tutte le navi svizzere d'alto mare, spetta alla procura cantonale condurre le indagini sui casi di pirateria.

Tornare alla home page

ATS