Imprese e ambiente Il WWF chiede alle aziende più sforzi per la biodiversità

hm, ats

12.9.2023 - 11:00

L'impatto dell'economia svizzera sull'ambiente globale non è trascurabile, argomenta il WWF.
L'impatto dell'economia svizzera sull'ambiente globale non è trascurabile, argomenta il WWF.
Keystone

Le aziende svizzere devono compiere maggiori sforzi in materia di preservazione della biodiversità e non agire solo in materia di protezione climatica.

12.9.2023 - 11:00

È l'appello lanciato dall'organizzazione ambientalista WWF, che lavora con diversi grandi gruppi elvetici (Migros, Coop, Lidl, Emmi, Salt e tanti altri) per rendere le filiere più sostenibili e ridurre l'impronta ecologica delle società.

Le imprese hanno un enorme impatto sul consumo globale di risorse e, allo stesso tempo, offrono grandi opportunità di soluzioni ecocompatibili, constata WWF in un comunicato odierno.

Le emissioni interne di CO2 della Svizzera rappresentano meno dello 0,1% di quelle globali, ma in quanto centro economico e finanziario internazionale la Confederazione può svolgere un ruolo significativo nella protezione dell'ambiente terrestre.

Stando al WWF l'economia elvetica è responsabile di emissioni di gas serra dell'ordine di gigatonnellate attraverso le sue importazioni, le attività commerciali all'estero delle aziende e gli investimenti della piazza finanziaria.

Queste emissioni hanno un impatto indiretto pari al 3% del totale del pianeta. «Ciò rende l'economia svizzera un attore cruciale nel raggiungimento degli obiettivi globali in materia di clima e biodiversità», si legge nella nota.

Il tema della biodiversità è trascurato

Insieme ai suoi partner aziendali, il WWF contribuisce a una trasformazione rapida, verde ed equa dell'economia e realizza con loro progetti di tutela ambientale.

Mentre molte ditte svizzere hanno fissato i propri obiettivi climatici verso le zero emissioni, la questione della biodiversità è ancora ampiamente trascurata.

«Eppure le due crisi ambientali sono strettamente correlate e si influenzano a vicenda», sostiene l'associazione. Le aziende sono quindi invitate ad essere più rapide e ambiziose. WWF porta anche un elenco di positivi esempi concreti – concernenti società che vanno da Coop a Swica – di quanto è stato possibile raggiungere.

«Le imprese hanno una grande responsabilità nella lotta contro il riscaldamento climatico e la perdita di biodiversità», afferma Thomas Vellacott, presidente della direzione di WWF Svizzera, citato nel comunicato.

«La collaborazione tra WWF e aziende è estremamente fruttuosa: insieme stiamo creando una trasformazione dell'economia verso la sostenibilità. Sono convinto che solo le aziende sostenibili avranno successo a lungo termine», conclude l'esperto.

hm, ats