Amazzonia: incendio devasta terra indigena

ATS

3.9.2019 - 15:55

La foresta non smette di bruciare in Amazzonia.
Source: KEYSTONE/AP/LEO CORREA

Quarantasei focolai di incendio sono stati registrati dall'Istituto nazionale per le ricerche spaziali (Inpe) brasiliano ad Areoes, territorio indigeno nello Stato brasiliano di Mato Grosso. Lo rende noto il portale G1.

Il numero rappresenta un picco nella serie registrata dall'istituto durante tutto l'anno ed è stato verificato tre giorni dopo un'operazione dell'Istituto brasiliano per l'ambiente e le risorse rinnovabili (Ibama) e della polizia federale per identificare i responsabili del rogo, che già aveva distrutto 219'000 ettari di aree protette nella regione.

Dal 28 agosto, quando l'operazione è stata avviata e il governo ha vietato gli incendi da parte degli agricoltori in Brasile, sono stati registrati 89 focolai, individuati dall'Inpe attraverso il satellite di riferimento Aqua.

Secondo l'Ibama, circa 1500 indios Xavante vivono nella terra devastata dall'incendio oggetto di indagini da parte delle forze dell'ordine. Nell'ambito di un un'operazione battezzata Siriema, gli agenti hanno colto in flagrante camion e trattori in movimento nell'area. Nella stessa riserva indigena sono stati trovati diversi alberi tagliati.

Tornare alla home page

ATS