Fiera d'arte Art Basel: Louise Bourgeois rimane la più venduta

dosp, ats

12.6.2024 - 10:17

L'opera "Cloud showing her feelings" (2019) dell'artista italiano Gianni Caravaggio, esposta ad Art Basel.
L'opera "Cloud showing her feelings" (2019) dell'artista italiano Gianni Caravaggio, esposta ad Art Basel.
Keystone

Le gallerie hanno già registrato numerose vendite milionarie nel primo giorno di Art Basel ieri. L'artista Louise Bourgeois è rimasta la più venduta. Mentre un dipinto di girasole di Joan Mitchell ha conquistato il primo posto nelle vendite con 20 milioni di dollari.

12.6.2024 - 10:17

Il quadro è stato venduto dalla Galleria David Zwirner, stando ai Sales Report di Art Basel. La galleria newyorkese ha venduto anche un altro quadro di Mitchell (1925-1992) per 1,3 milioni di dollari.

Oltre ad altre vendite milionarie, anche l'artista tedesco Gerhard Richter, il cui «Abstract Painting» del 2016 è stato acquistato per 6 milioni di dollari, è stato fra le migliori vendite da Zwirner. Tre dipinti del suo collega tedesco Georg Baselitz sono stati ceduti per una cifra compresa tra 1,2 e 2 milioni di dollari da Thaddeus Ropac di Salisburgo.

Anche la galleria zurighese Hauser & Wirth ha dichiarato di aver riscosso un grande successo durante la prima giornata, registrando una mezza dozzina di vendite da un milione di dollari. Tra queste, una piccola scultura in marmo di Louise Bourgeois ("Woman with Packages"), venduta per 3,5 milioni di dollari.

16 milioni per un'opera di Arshile Gorky

Si tratta di una cifra nettamente inferiore a quella delle sculture di ragni di Bourgeois degli anni precedenti, per le quali erano stati pagati fior di milioni. Tuttavia, Hauser & Wirth ha ottenuto 16 milioni di dollari, per un'opera su carta senza titolo di Arshile Gorky (1904-1984).

Una scultura di Bourgeois è stata venduta anche da Xavier Hukens di Bruxelles per 1,2 milioni di dollari.

Particolarmente speciali sono state le vendite di Pace (New York, ecc.), dove un ampio paesaggio di Jean Dubuffet invitava a sedersi. Tre edizioni del suo «Banc-Salon» dal 1970 al 2024 sono state vendute per 800'000 euro ciascuna (poco più di 860'000 dollari).

dosp, ats