Arte

Basilea vetrina della scena indipendente svizzera della danza

dosp, ats

11.1.2022 - 10:25

La danza selvaggia del Collectif Quinch Quinch di Losanna è una delle dodici produzioni in programma dell'11esima edizione degli Swiss Dance Days.
La danza selvaggia del Collectif Quinch Quinch di Losanna è una delle dodici produzioni in programma dell'11esima edizione degli Swiss Dance Days.
Keystone

Dal 2 al 6 febbraio si terrà a Basilea l'11esima edizione degli Swiss Dance Days. Questo piccolo festival dedicato alla danza funge da piattaforma di promozione internazionale per la scena svizzera della danza.

dosp, ats

11.1.2022 - 10:25

Saranno dodici le produzioni provenienti da tutta la Svizzera ad essere presentate a Basilea, hanno comunicato ieri in una conferenza stampa online gli organizzatori unitamente a Rete Danza Svizzera. Tutti i teatri della regione di Basilea in cui la danza fa parte del programma si sono uniti come luoghi di rappresentazione per il festival.

Le dodici produzioni sono state selezionate da una giuria su un totale di 140, ha indicato il portavoce della giuria e ballerino Foofwa d'Imobilité, il cui vero nome è Frédéric Gafner.

In programma, produzioni molto diverse tra loro come la selvaggia battaglia di danza «Happy Hype» della Compagnie des Marmots & Collectif Quinch Quinch o l'intima performance solista «L'albâtre» della ballerina losannese Clara Delorme.

Inizialmente previsti nel 2021

Come piattaforma e vetrina della scena, gli Swiss Dance Days si rivolgono a un pubblico professionale, a cui sono invitati anche i rappresentanti della scena della danza e della performance e, non da ultimo, il pubblico in generale, ha affermato Boris Brüderlin, responsabile della Rete Danza Svizzera.

L'evento, sostenuto dalla Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia e dai rispettivi cantoni ospitanti, si tiene ogni due anni dal 1998, ogni volta in un luogo diverso. Per la seconda volta dopo il 2013 il festival si tiene a Basilea, con i cantoni di Basilea Campagna e Soletta, che contribuiscono anch'essi ai costi.

L'11esima edizione avrebbe dovuto tenersi lo scorso anno, ma ha dovuto essere posticipata a causa della pandemia. Gli organizzatori hanno sottolineato in conferenza stampa che incrociano le dita perché l'evento possa tenersi, come previsto, a febbraio.

dosp, ats