Berna: oggi il tradizionale mercato delle cipolle

falu, ats

22.11.2021 - 08:35

Le vie del centro della Città federale, nonostante la pioggia, si sono animate già a partire dalle 04.00 per il tradizionale "Zibelemärit"
Keystone

Lo «Zibelemärit» di Berna è tornato: le vie del centro della Città federale, nonostante la pioggia, si sono animate già a partire dalle 04.00 per il tradizionale mercato delle cipolle che si svolge il quarto lunedì di novembre.

falu, ats

22.11.2021 - 08:35

Numerose persone si sono recate già nelle prime ore del mattino per degustare zuppa di cipolle, pane all'aglio e soprattutto per ammirare le famose trecce di cipolle, spesso presentate in modo artistico.

Lo scorso anno lo «Zibelemärit» è stato annullato – per la prima volta in oltre 100 anni – a causa del coronavirus e delle relative restrizioni, ma per l'edizione 2021 le autorità bernesi hanno dato il via libera a determinate condizioni. Negli stand, ad esempio, gli espositori non sono autorizzati a vendere bevande alcoliche.

Solitamente Berna viene invasa da decine di migliaia di persone per il tradizionale appuntamento: quest'anno, tuttavia, non è ancora possibile valutare l'affluenza nel corso della giornata. Nel 2019 sono state vendute in totale 51 tonnellate di cipolle, mentre oggi – anche a causa dell'estate molto piovosa – gli espositori proporranno dalle 20 alle 25 tonnellate, indica la SRF.

Le origini

Le origini dello «Zibelemärit» – in dialetto locale, in tedesco standard sarebbe Zwiebelmarkt – non sono chiare. Secondo quella che viene considerata una leggenda il mercato ebbe inizio quando Berna accordò ai coltivatori friburghesi il diritto di vendere gli ortaggi in città in novembre: la città intendeva in questo modo ringraziarli dell'aiuto fornito in occasione di un grande incendio che nel 1405 distrusse il centro urbano.

Un'altra narrazione tradizionale vede sempre i bernesi ringraziare i friburghesi, ma per un altro motivo: in questo caso per il sostegno fornito fra il 1474 e il 1477 alle guerre contro il duca di Borgogna.

Secondo uno storico che si è recentemente interessato al tema la consuetudine è stata invece introdotta solo nel 19esimo secolo dai contadini friburghesi e del Seeland. Allora il mercato, che prendeva avvio intorno a San Martino, l'11 novembre, durava due settimane.

falu, ats