Il principe Carlo: «Combattere il riscaldamento climatico come fosse una guerra»

SDA

1.11.2021 - 11:11

Il principe Carlo ha detto ai delegati sul clima di Glasgow che bisogna combattere il riscaldamento climatico come se fosse una guerrra
Keystone

Il mondo deve mettersi in una disposizione di spirito bellica, da ultima spiaggia, di fronte alla sfida dei cambiamenti climatici che incombono sul pianeta.

SDA

1.11.2021 - 11:11

Lo afferma il principe Carlo, erede al trono britannico, nel suo discorso alla CoP26, la conferenza Onu sul clima che entra oggi nel vivo a Glasgow, il cui testo è stato anticipato ai media.

«Dobbiamo metterci sul piede di guerra», le parole del principe, ambientalista storico chiamato già ieri a salire in cattedra a Roma dinanzi ai leader del G20 e oggi presente a Glasgow veste di co-reggente di fatto, in assenza della 95enne regina Elisabetta, tenuta a riposo dai medici.

«Abbiamo bisogno – rimarca – di una campagna in stile militare per dispiegare la forza delle migliaia di miliardi» necessarie a sostenere la transizione verso un'economia più sostenibile anche nei Paesi poveri, a partire dagli investimenti «messi a disposizione dal settore privato globale».

Il principe di Galles, che ieri a Roma ha descritto la CoP26 come una «ultima chance» per evitare di lasciare un disastro in eredità alle future generazioni, ha incontrato fra l'altro a margine della conferenza il magnate americano e patron di Amazon, Jeff Bezos, per discutere del contributo che a questa battaglia può offrire la fondazione capeggiata da un uno degli uomini più ricchi del mondo.

SDA