Boris Becker

Dal paradiso del tennis alla prigione

Benedikt von Imhoff, DPA/Red.

30.4.2022

Boris Becker deve andare in prigione.
Kirsty O'connor/PA Wire/dpa

Boris Becker ha vinto per tre volte quello che è probabilmente il più importante torneo di tennis del mondo, a Wimbledon. Ora, anni dopo, ha perso: deve andare in prigione. Come è potuto succedere?

Benedikt von Imhoff, DPA/Red.

30.4.2022

È un colpo terribile per uno degli sportivi più popolari della Germania: Boris Becker deve andare in prigione. La giudice londinese Deborah Taylor ha condannato la leggenda del tennis a due anni e mezzo di carcere.

All'età di 54 anni, l'eccezionale atleta, che un tempo salì fino a toccare l'apice del paradiso del tennis, ha ora toccato il fondo. Dopo l'annuncio, Becker si alza, con lo sguardo fisso, prende una borsa e viene scortato fuori dalla sala, attraverso una porta laterale, da un impiegato del tribunale. Va dritto in custodia. Il figlio, Noah, lo guarda scioccato. 

La più grande vittoria e la peggiore sconfitta

Per Becker, Londra è definitivamente diventata il luogo dove si compie il suo destino. Qui ha celebrato le sue più grandi vittorie, vincendo tre volte il torneo di tennis più importante del mondo. Il 17enne di Leimen diventò una star mondiale sul «sacro prato» di Wimbledon.

Il mondo del tennis era ai piedi di Becker quando celebrava i successi sul Centre Court, e, anche quando non si dimostrava all'altezza, applaudiva. Becker vive da tempo sul Tamigi. Ora la città è indissolubilmente legata alla sua più grande sconfitta. Deve rimanere in prigione per almeno 15 mesi prima di poter passare il resto della pena in libertà vigilata.

Solo il cielo era il limite

Una domanda che si fanno in tanti è: come è potuto succedere? Becker sembrava intoccabile. Fu solo grazie a lui - e alla superstar Steffi Graf - che il tennis conobbe un boom senza precedenti in Germania negli anni '80. Milioni di persone hanno applaudito quando Becker ha attraversato il Centre Court. Il tifo scoppiava quando il biondo faceva i suoi tipici gesti.

Solo il cielo era il limite, o così sembrava, dopo i successi sul Centre Court. Ora la giudice Taylor sta decidendo il suo destino, nella Court Number One, senza finestre, della Southwark Crown Court - a pochi chilometri da Wimbledon. Era già chiaro da tre settimane che Becker era colpevole per 4 dei 24 capi d'accusa, come ha deciso la giuria. Secondo il verdetto, l'ex tennista ha nascosto al suo curatore fallimentare, tra le altre cose, la proprietà di un immobile nella sua città natale, Leimen, e ha trasferito centinaia di migliaia di euro su altri conti senza permesso. 

Former Tennis player Boris Becker with Lilian de Carvalho Monteiro as they arrive at Southwark Crown Court for sentencing in London, Friday, April 29, 2022. Becker was found guilty earlier of dodging his obligation to disclose financial information to settle his debts.(AP Photo/Alastair Grant)
L'ex tennista Boris Becker e la compagna Lilian de Carvalho Monteiro arrivano alla Southwark Crown Court di Londra il 29 aprile. 
KEYSTONE/AP Photo/Alastair Grant

L'ultima passeggiata, un giro d'addio

Becker ascolta con tensione le ultime presentazioni dell'accusa e della difesa. Come in ogni giorno del processo, la sua compagna Lilian De Carvalho Monteiro - questa volta vestita di bianco - è al suo fianco. Tenendosi per mano, la coppia raggiunge il campo. In aula devono separarsi: Becker prende posto come imputato. Accanto alla compagna dell'ex tennista siede il figlio maggiore di Becker, Noah. Porta in aula la borsa sportiva che suo padre porterà con sé più tardi. Becker - completo grigio, più una cravatta nei colori di Wimbledon, verde e viola - è preparato per la prigione.

La sua ultima passeggiata al mattino, ancora con un berretto da baseball e vestiti casual, assomiglia a un giro d'addio. L'ex tennista, cattolico devoto, visita una chiesa e compra un mazzo di fiori bianchi, come riporta il giornale «Bild».

Ora la star mondiale sta affrontando le rovine della sua esistenza, come il suo avvocato Jonathan Laidlaw descrive anche nelle emozionanti parole di chiusura. «Non gli è rimasto praticamente nulla», dice Laidlaw mentre chiede una sentenza clemente. Becker non sarà più in grado di trovare lavoro e dipende dal sostegno di altri, dice. «Il marchio Becker è a pezzi», sottolinea Laidlaw. Il processo era già la più grande umiliazione pubblica possibile, ha detto. Il suo cliente non è stato esattamente ritratto in modo gentile, nel processo. Becker è ingenuo e ha agito in modo poco saggio, ma non è un comune truffatore, come il procuratore Rebecca Chalkley lo ha dipinto. Semplicemente non sapeva come gestire il denaro.

Molto apprezzato nel Regno Unito

Becker aveva un sacco di soldi. Ha guadagnato 25 milioni di dollari in premi durante la sua carriera tra il 1984 e il 1999. Inoltre, ha guadagnato circa lo stesso importo dalla pubblicità, come ha detto alla corte. Becker si dice sorpreso e sconvolto dal fatto che una tale quantità sia improvvisamente scomparsa. Aveva sempre fatto affidamento su dei consiglieri, testimonia. A questo si aggiungono le preoccupazioni private. Dopo il divorzio, ha dovuto pagare milioni all'ex moglie, Barbara. Ha dovuto anche raccogliere una fortuna per la figlia Anna Ermakowa, sostiene la sua attuale moglie Lilly, da cui è separato, e per il loro figlio comune Amadeus. Il suo stile di vita è raffinato, vive in un quartiere alla moda di Londra.

Nel suo paese d'origine, la Germania, Becker è diventato ripetutamente il bersaglio del ridicolo e della schadenfreude, anche a causa delle sue storie private. In Gran Bretagna, invece, è ancora tenuto in grande considerazione. Qui, la gente lo conosce principalmente come una leggenda dello sport e un esperto di tennis. Becker è molto richiesto e commenta anche per la BBC. Resta da vedere se il 54enne sarà in grado di continuare il suo lavoro dopo la condanna. Ora ha 28 giorni per appellarsi alla sentenza.