Moda L'erede di Hermès vuole adottare l'ex giardiniere e lasciargli parte dell'eredità

ATS / red

1.12.2023 - 20:37

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
archivio Keystone

Un discendente del fondatore della casa di moda francese Hermès vuole adottare un collaboratore domestico e lasciargli in eredità parte del suo patrimonio di diversi miliardi di franchi.

ATS / red

1.12.2023 - 20:37

Nicolas Puech, 80 anni, single e senza figli, ha deciso di «stravolgere» il suo lascito e di lasciare in eredità parte della sua fortuna al collaboratore 51enne, come riferito oggi dalla «Tribune de Genève».

Aveva conosciuto l'uomo decenni fa, quando viveva in Spagna. Aveva assunto l'ex costruttore di strade di origine algerina come giardiniere e tuttofare e, a quanto pare, era diventato suo amico.

Puech vive nel Canton Vallese e, secondo il giornale, è il maggiore azionista singolo del marchio di lusso noto per le sue borse in pelle. La rivista «Bilanz» stima la fortuna dell'erede di Hermès in nove-dieci miliardi di franchi.

Secondo il quotidiano ginevrino, nell'ottobre 2022 Puech ha incaricato un avvocato di riorganizzare la sua eredità e di avviare una procedura di adozione: sebbene in Svizzera non sia illegale adottare una persona adulta, è comunque insolito. Se questo andrà a buon fine, il collaboratore potrebbe ereditare «almeno la metà» del patrimonio miliardario.

Il progetto di adozione ha incontrato delle resistenze

Secondo il giornale, il progetto di adozione ha incontrato delle resistenze: nel 2011 Puech ha infatti firmato un contratto riguardante il suo lascito a favore della Fondazione Isocrate, con sede a Ginevra, che sostiene progetti giornalistici per combattere la disinformazione.

Interpellata dall'AFP, Isocrate ha dichiarato di aver appreso «recentemente» dell'intenzione del suo fondatore di annullare il contratto di eredità e di rammaricarsi che le sue attività di beneficenza siano minacciate da circostanze «completamente al di fuori del suo controllo».

ATS / red