Zurigo Fermata una presunta piromane a Elgg, ha confessato

pl, ats

9.7.2024 - 14:55

Gli edifici distrutti nell'incendio dello scorso 16 marzo a Elgg (ZH). (foto d'archivio)
Gli edifici distrutti nell'incendio dello scorso 16 marzo a Elgg (ZH). (foto d'archivio)
Keystone

La polizia ha arrestato domenica a Elgg (ZH), vicino a Winterthur, una donna di 44 anni fortemente sospettata di aver appiccato alcuni incendi.

9.7.2024 - 14:55

Si tratta di una cittadina svizzera residente in zona che ha fornito una «ampia confessione» dei fatti, scrive in una nota odierna la polizia cantonale zurighese.

La sospetta piromane non fa parte del corpo dei pompieri, ha detto a Keystone-ATS la sindaca del comune rurale Ruth Büchi-Vögeli (UDC). Una chiara allusione al fatto che alla fine di maggio a Bonstetten (ZH), nel distretto di Affoltern, è stato arrestato un giovane pompiere a sua volta sospettato di essere il responsabile di alcuni incendi.

A Elgg si sono registrati nella prima metà dell'anno due grandi incendi dolosi e altri tentativi. Il 16 marzo le fiamme avevano reso inabitabili diverse abitazioni nel centro, con danni definiti «enormi» e diverse decine di persone evacuare.

A un mese esatto di distanza era invece andato completamente distrutto, sempre a Elgg, un fienile, con danni stimati in diverse decine di migliaia di franchi. Anche in quell'occasione non ci sono stati feriti, ma diverse persone hanno dovuto essere sfollate a causa del fumo.

pl, ats