Letteratura

Friburgo ospiterà gli incontri letterari trilingue Textures

sifo, ats

8.9.2021 - 12:04

Lo scrittore e traduttore ticinese Pierre Lepori sarà ospite degli incontri letterari Textures a Friburgo.
Lo scrittore e traduttore ticinese Pierre Lepori sarà ospite degli incontri letterari Textures a Friburgo.
Keystone

Dal 1° al 3 ottobre, Friburgo ospiterà gli incontri letterari trilingue Textures. Il programma completo è stato presentato in una conferenza stampa odierna. Tre gli ospiti per la letteratura italofona: Pierre Lepori, Andrea Fazioli e Yari Bernasconi.

sifo, ats

8.9.2021 - 12:04

Gli incontri letterari Textures esistono da tempo e sono legati al Salone del libro della Svizzera romanda, quest'anno però si svolgono sotto forma di un vero e proprio festival di letteratura trilingue, ha indicato il direttore Matthieu Corpataux nella conferenza stampa odierna tenutasi al Théâtre Equilibre di Friburgo.

Un nuovo concetto

Una cinquantina gli eventi invece degli abituali dieci del Salone del libro. Questo «mostra la volontà di rendere l'evento un festival, in cui il plurale del nome indica la pluralità delle letterature rappresentate» ha affermato il direttore di Textures.

Il progetto è più ambizioso del suo predecessore e data la chiusura per ristrutturazione della Biblioteca cantonale universitaria, coinvolgerà diversi siti della città di Friburgo. Sono undici i luoghi che accoglieranno il festival, tra cui il Théâtre Equilibre e l'Arsen'alt. L'abituale mercato del libro, in cui saranno presenti una quarantina di case editrici romande, si terrà nell'incantevole Forteresse du Belluard.

In programma anche varie discussioni, performance, tavole rotonde e atelier. Il budget del festival ammonta a 150'000 franchi, il triplo di quello precedentemente previsto per il Salone del libro, gli organizzatori sottolineano inoltre che gli artisti presenti sono remunerati. Textures è sostenuto da molte associazioni culturali svizzere tra cui la Fondazione Prohelvetia.

Festival trilingue

Il festival, malgrado una forte presenza romanda, si vuole trilingue, sono infatti previsti eventi in italiano il venerdì e discussioni in tedesco il sabato.

A rappresentare la Svizzera italiana ci saranno Yari Bernasconi e Andrea Fazioli, che presenteranno il loro libro scritto a quattro mani «A Zurigo, sulla luna. Dodici mesi in Paradeplatz». Inoltre, lo scrittore e traduttore Pierre Lepori, figura chiave della letteratura svizzero-italiana, proporrà «Riflessioni sul nero», un'intervista al buio con la filosofa italiana Francesca Rigotti.

Per quanto riguarda la letteratura romanda, Frédéric Pajak presenterà un'esposizione inedita di disegni alla Galerie St-Hilaire e in esclusiva anche il suo nuovo libro «J’irai dans les sentiers», che uscirà ad ottobre. Attesa ospite romanda anche la giovane scrittrice Elisa Shua Dusapin, che parteciperà a vari incontri e letture.

Arno Camenisch e Alex Capus sono invece due degli artisti di spicco per la letteratura germanofona.

Letteratura ma non solo

Oltre alla letteratura si parlerà di traduzione e critica letteraria. In occasione dei 150 anni del giornale friburghese La Liberté, ci si interrogherà ad esempio sul futuro della critica letteraria. Un passo verso il futuro verrà fatto anche discutendo con degli youtuber. Uno spazio sarà dedicato anche all'illustrazione e al disegno dal vivo con Simone Baumann e Vamille. Non mancherà un programma dedicato ai più piccoli ospiti.

Quest'anno siccome domenica 3 ottobre si terrà anche la classica corsa Morat-Friburgo, gli organizzatori del festival hanno voluto integrare un programma sportivo con tra gli altri ospiti Marc Jonin che proporrà una performance di calcio freestyle.

Sempre la domenica, in veste di chiusura Textures accoglierà la Fondazione Schiller che per l'occasione assegnerà i Premi Terra Nova 2021, conferiti a tre personalità che rappresentano le tre lingue.

I biglietti sono in vendita da oggi sul sito di Textures. Per partecipare è necessario un certificato Covid.

https://www.textures.ch/

sifo, ats