Grigioni: ritrovato il bottino ingente della rapina a Samnaun

ATS

17.9.2018 - 18:49

Il bottino di una rapina avvenuta a Samnaun ad agosto è stato ritrovato (foto rappresentativa d'archivio)
Source: KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER

Una raccoglitrice di funghi ha ritrovato in un bosco il bottino di una rapina in una gioielleria di Samnaun, avvenuto a metà agosto. Si tratta di orologi e gioielli di un valore di diverse centinaia di migliaia di franchi.

I tre autori - tre francesi di 18, 22 e 24 anni- erano stati arrestati pochi giorni dopo in Italia, mentre circolavano su un'auto sospetta sull'autostrada nei pressi di Verona.

Il trio aveva nascosto gli oggetti rubati in due sacchi nel bosco. Una borsa è stata ritrovata la settimana scorsa da una donna che raccoglieva funghi, che ha avvisato la polizia. Gli agenti hanno trovato poi la seconda, ha detto la polizia cantonale grigionese confermando una notizia diffusa dal Telesguard della televisione retoromancia RTR.

La gioielleria in questione è stata presa di mira dai ladri per ben quattro volte negli ultimi due anni. Nel settembre 2016 erano stati rubati orologi di lusso per diverse centinaia di migliaia di franchi. Lo scorso aprile era stata "visitata" da cinque malviventi, quattro dei quali - di nazionalità serba e bosniaca - sono stati arrestati. Gran parte del bottino - orologi per un valore complessivo superiore al milione di franchi - è stata recuperata. Un mese più tardi ha subito un tentativo di furto e poi in agosto la rapina da parte dei tre francesi.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

ATS