Scoperto grazie al social

La specie più recente sulla terra è l'acaro «Retweet»

DPA/dj

28.6.2022

Sulla terra esistono 50.000 specie diverse di acari. (Immagine simbolica)
Getty Images

Dopo l'acaro «Twitter» arriva l'acaro «Retweet»: un ricercatore austriaco ha scoperto per la seconda volta una specie di acaro precedentemente sconosciuta con l'aiuto di un post online.

DPA/dj

28.6.2022

Il biologo Tobias Pfingstl ha recentemente pubblicato la prima descrizione scientifica di un animale che vive in Giappone, che ha chiamato «Ameronothrus retweet». Gli acari - a cui appartengono anche le zecche - sono aracnidi. 

Già l'anno scorso, il 44enne ricercatore dell'Università di Graz aveva identificato una specie con l'aiuto di utenti giapponesi di Twitter, che aveva chiamato acaro «Twitter» (Ameronothrus twitter).

Un amante della natura ha fotografato l'aracnide sulla costa vicino a Tokyo e l'ha postato sulla piattaforma online. Uno scienziato della Hosei University della capitale giapponese ha visto le immagini e ha informato l'esperto di acari Pfingstl. Ha scoperto che si trattava di una specie sconosciuta.

Centinaia di nuove specie di acari ogni anno

Poco dopo, un altro utente giapponese ha postato una foto di acari su una spiaggia rocciosa vicino a Tottori e ha chiesto online se si trattasse della specie appena scoperta.

Pfingstl si è fatto inviare in Austria degli esemplari di queste creature, grandi appena un millimetro, ed è giunto alla conclusione che si trattava di un'altra specie sconosciuta. È così che l'acaro «Retweet» ha preso il suo nome. Il retweet è il processo di diffusione di un post online su Twitter, quando viene condiviso da altri utenti.

Secondo Pfingstl, finora solo poche specie animali e vegetali sono state scoperte con l'aiuto dei social media. «C'è ancora molto da scoprire», ha detto.

Attualmente si conoscono circa 50.000 specie di acari, ma ogni anno se ne aggiungono da 100 a 200 nuove.