Yemen

Arriva un rapporto sulla strage dei bambini soldato in Yemen

SDA

30.1.2022 - 20:47

Bambini prime vittime del conflitto nello Yemen.
Keystone

Nello Yemen straziato dalla guerra, quasi 2 mila bambini reclutati dai ribelli Houthi sono morti combattendo tra gennaio 2020 e maggio 2021. Lo afferma un rapporto consegnato al Consiglio di Sicurezza dell'Onu.

SDA

30.1.2022 - 20:47

I bambini avevano tra i 10 e i 17 anni e molti sono stati reclutati con la promessa di frequentare corsi culturali. Altri sono stati strappati alle famiglie minacciate di non ricevere più aiuti umanitari se non avessero consegnato i figli. Qualcuno è stato stuprato.

Trecento pagine dense di cifre e dettagli in cui un team di esperti cerca di fare luce su uno degli aspetti più raccapriccianti di una guerra che ha fatto piombare lo Yemen in una sorta di girone infernale.

Sono 1.406 bambini reclutati dagli Houthi morti sul campo di battaglia nel 2020 e 562 tra gennaio e maggio dell'anno successivo. Se ad essi si aggiungono le vittime minori di scontri e bombardamenti, il totale dei bambini vittime dall'inizio della guerra, nel 2015, raggiunge la cifra di 10 mila. Ci sono poi decine di migliaia di civili adulti morti nel conflitto e milioni di sfollati.

I piccoli, concentrati in campi, subiscono un addestramento militare, si insegna loro a usare le armi e sono costretti a imparare e gridare slogan come «morte all'America, morte a Israele, maledizioni agli ebrei, vittoria all'Islam». «In un campo – si legge nel rapporto – ai bambini di sette anni è stato insegnato a pulire le armi ed eludere i razzi».

Ma la strage degli innocenti non è finita. I ribelli Houthi, si spiega nel rapporto, continuano a reclutare bambini utilizzando campi estivi e moschee per indottrinarli. E le vittime civili degli attacchi aerei contro i ribelli da parte delle forze guidate dai sauditi sfuggono di fatto a ogni conteggio.

SDA