Macabri piani di Amazon

Alexa presto parlerà con la voce della nonna morta

Dirk Jacquemien

23.6.2022

La nonna defunta potrebbe presto essere portata a nuova vita digitale da Alexa.
Getty Images

Alexa, l'assistente vocale di Amazon, sarà in grado di assumere la voce di persone reali, vive o morte.

Dirk Jacquemien

23.6.2022

La nonna defunta legge una storia della buonanotte al nipote: questa idea distopica potrebbe presto diventare realtà. Perché Amazon ha annunciato che il suo assistente vocale, Alexa, sarà in grado di imitare la voce di persone reali.

Il vicepresidente senior di Amazon, Rohit Prasad, ha presentato la funzione prevista alla conferenza re:MARS di Las Vegas mercoledì scorso. L'obiettivo è quello di «catturare i ricordi» dopo che «molti di noi hanno perso qualcuno che amavano durante la pandemia», ha detto Prasad, secondo quanto riportato da Reuters.

La nonna legge «Il mago di Oz» ad alta voce

Alla conferenza, Amazon ha già mostrato la funzione in un video. Un ragazzo ha chiesto ad Alexa: «La nonna può leggermi il ‹Mago di Oz›?», e si è sentita una voce soave, che presumibilmente corrispondeva alla nonna.

Secondo Amazon, per configurare Alexa è sufficiente un campione della voce della persona in questione. Di conseguenza, il campione non deve necessariamente appartenere a qualcuno di vivente. Amazon non ha ancora rivelato quando la funzione sarà attivata.

Altri giganti tecnologici sono più cauti

La funzione di Alexa prevista è molto simile al cosiddetto deepfake. In quest'ultimo caso, l'intelligenza artificiale viene utilizzata per falsificare registrazioni video e vocali di persone reali, di solito con cattive intenzioni.

Il potenziale di abuso di questa tecnica è stato riconosciuto da almeno alcuni giganti della tecnologia. Microsoft, ad esempio, ha annunciato proprio questa settimana che offrirà la sua tecnologia vocale sintetica solo su base limitata.