I monsoni seminano morte e distruzione in Asia

ATS

10.8.2019 - 19:16

Morte e distruzione in questi giorni in Asia meridionale, per il secondo passaggio dei monsoni. Oltre 100 morti in India e almeno 34 per una frana in Birmania.
Source: KEYSTONE/EPA STATE CIVIL DEFENSE QRT/INDIAN DEFENSE

Morte e distruzione in questi giorni in Asia meridionale, per il secondo passaggio dei monsoni.

Oltre 100 morti in India e almeno 34 per una frana in Birmania. In Cina 18 morti, dispersi, sfollati e collegamenti sospesi per un tifone a sud di Shanghai. Da giorni sono in ginocchio anche il Bangladesh, il Kashmir, il Nepal eparte del Pakistan.

E intanto un'ondata di maltempo ha colpito anche il nord Europa, con tempeste di fulmini e un insolito tornado che ha scoperchiato case in Lussemburgo e un'intera squadra di calcio colpita da un fulmine in Germania.

Il bilancio più grave in India

Il bilancio più grave al momento si registra in India dove i morti tra qualche giorno potrebbero risultare diverse centinaia, tenendo conto dei dispersi già censiti e dei molti villaggi rimasti isolati. L'anno scorso, con uno dei peggiori monsoni del secolo, le vittime erano state oltre 500.

A quanto si è appreso, lo Stato più colpito finora è stato il Kerala, una delle mete preferite dai turisti in India, come pure l'ex colonia portoghese di Goa, dalla quale nelle ultime ore sono state evacuate decine di persone. Disastrati anche gli Stati del Maharashtra e del Karnataka, dove gli sfollati sono centinaia di migliaia.

Non risparmiati Pakistan e Birmania

Il maltempo non ha risparmiato il Pakistan, da cui giunge notizia di otto vittime, di cui due a Karachi, e 20 feriti. Danni anche nel Kashmir da cui stentano a giungere dati certi.

In Birmania le piogge hanno provocato una frana che ha travolto un villaggio, uccidendo almeno 34 persone. Quasi in 12'000 hanno dovuto abbandonare le loro case in Birmania solo questa settimana, portando il numero totale di coloro che si trovano nei centri di evacuazione a oltre 38'000, ha precisato l'ONU.

Tifone in Cina abbatte case e alberi

In Cina intanto, a sud di Shanghai, il tifone Lekima ha raggiunto terra abbattendo case e alberi: il bilancio, provvisorio, è di 18 morti, 14 dispersi, nonostante l'evacuazione preventiva di oltre un milione di persone, e migliaia di case distrutte o danneggiate. A Shanghai, Hangzhou e in altre città, sono stati cancellati 3023 voli e alcuni servizi ferroviari. Sospeso anche il servizio del treno a levitazione magnetica ad alta velocità.

Maltempo anche nel Nord Europa

Maltempo anomalo anche in nord Europa, dove un tornado si è abbattuto sul Lussemburgo, ferendo 19 persone, due delle quali gravemente. Danni e disagi per i forti temporali si sono avuti ieri anche in Germania e in Gran Bretagna, dove numerosi eventi all'aperto previsti per il fine settimana sono stati cancellati.

In Germania 15 giocatori di calcio amatoriale sono stati colpiti da fulmine riportando ferite. Nel Baden-Württemberg il vento ha fatto crollare una tenda da circo, facendo scappare 15 animali, tra cui cammelli e cavalli, poi recuperati.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS