Morto il disegnatore della vignetta su Maometto che scatenò le proteste

SDA

18.7.2021 - 22:15

L'artista danese Kurt Westergaard è morto all'età di 86 anni, secondo quanto riferito dalla famiglia ai media danesi. 

Kurt Westergaard in un immagine del gennaio del 2010.
Kurt Westergaard in un immagine del gennaio del 2010.
KEYSTONE/EPA/PREBEN HUPFELD DENMARK OUT

SDA

18.7.2021 - 22:15

Westergaard,famoso per aver disegnato una caricatura del profeta Maometto che ha scatenato violente rivolte in alcuni paesi musulmani, è morto nel sonno dopo una lunga malattia.

L'illustratore è l'autore del più famoso dei 12 disegni pubblicati il 30 settembre 2005 dal quotidiano conservatore danese «Jyllands-Posten» con il titolo «Il volto di Maometto», in cui il profeta era rappresentato con un turbante a forma di bomba.

Le vignette erano passate inosservate in un primo momento, ma dopo 15 giorni ci fu una manifestazione di protesta a Copenaghen e proteste degli ambasciatori dei paesi musulmani in Danimarca.

La rabbia si è poi intensificata con un'ondata di violenze anti-danesi nel mondo musulmano nel febbraio 2006, vista in Danimarca come la più grave crisi di politica estera per il paese dalla Seconda guerra mondiale.

Nove anni dopo l'attacco a «Charlie Hebdo»

La violenza legata alle vignette ha raggiunto il picco nel 2015 con l'attacco con 12 morti al settimanale satirico francese «Charlie Hebdo» a Parigi, che aveva ristampato le vignette nel 2012.

Durante gli ultimi anni della sua vita, Kurt Westergaard, come molti altri associati alle vignette, ha dovuto vivere sotto la protezione della polizia a un indirizzo segreto.

All'inizio del 2010 la polizia danese ha arrestato un somalo di 28 anni armato di coltello che era entrato nella sua casa nell'intento di ucciderlo.

SDA