Causa contro l'OMS da parte dei residenti di New York

ATS

21.4.2020 - 18:26

Prima causa contro l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) da tre residenti di New York (foto d'archivio)
Source: KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI

Tre residenti di New York hanno fatto causa all'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sostenendo che l'agenzia dell'Onu ha coperto la pandemia.

Si tratta della prima azione legale contro l'organizzazione, e la causa è stata depositata in un tribunale federale di White Plains, nella contea di Westchester.

Si accusa l'Oms anche di grave negligenza per la gestione e risposta al Covid-19. «Ha gestito male la risposta al virus e le informazioni, impegnata in un insabbiamento della pandemia in Cina – si legge – e ha contribuito o causato la successiva diffusione del virus in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti e lo Stato di New York».

«Danneggiati dalla condotta negligente dell'OMS»

A presentare l'azione sono stati Richard Kling, un medico, Steve Rotker e Gennaro Purchia, i quali affermano di essere stati «danneggiati dalla condotta negligente dell'Oms». Kling e Rotker sono di New Rochelle, il primo focolaio dell'emergenza nell'Empire State.

Secondo gli esperti però la causa sarà probabilmente respinta perché la legge americana offre «l'immunità funzionale» all'Oms in tali casi.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS