Nell'UE

Via libera nell'UE a un farmaco Roche contro le forme gravi di Covid

hm, ats

7.12.2021 - 14:01

Gli studi hanno mostrato che il medicinale è utile.
Gli studi hanno mostrato che il medicinale è utile.
Keystone

Via libera nell'UE per un farmaco Roche in funzione anti-Covid: la Commissione europea ha omologato un antinfiammatorio, un anticorpo monoclonale commercializzato come Actemra o RoActemra (principio attivo: tocilizumab), per curare le forme gravi del Covid-19.

hm, ats

7.12.2021 - 14:01

La decisione arriva a un solo giorno dalla raccomandazione espressa dal Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP), organo scientifico che prepara le decisioni dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA), e riflette l'urgente necessità di usare il preparato come potenziale opzione di trattamento durante la crisi pandemica, afferma Roche in un comunicato odierno.

Actemra/RoActemra verrà impiegato su pazienti con un decorso grave della malattia che ricevono un trattamento con corticosteroidi e che richiedono ossigeno supplementare o ventilazione meccanica. Il farmaco è già approvato nell'Ue per il trattamento di malattie infiammatorie come l'artrite reumatoide, l'artrite idiopatica giovanile sistemica, la poliartrite idiopatica giovanile, l'arterite a cellule giganti e la sindrome da rilascio di citochine.

La decisione della Commissione europea segue una valutazione del CHMP, che ha esaminato i risultati di quattro studi relativi all'uso di Actemra/RoActemra su oltre 5500 pazienti con Covid-19 grave o critico. Secondo le ricerche il trattamento, dato come infusione in aggiunta alle cure standard, ha ridotto il rischio di morte rispetto al solo trattamento normale.

Roche fa anche sapere che l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ritiene che i bloccanti del recettore dell'interleuchina-6 come Actemra/RoActemra rimarranno probabilmente efficaci nel trattamento dei pazienti con grave Covid-19 anche con la variante Omicron.

La notizia odierna non ha provocato un grande movimento in borsa: il titolo Roche a metà mattinata progredisce dello 0,4%, mostrandosi lievemente più ispirato di altri valori difensivi, ma comunque assai meno tonico del resto del mercato, che in generale sale di circa l'1%.

hm, ats