Giornata handicap

Nel mondo un bambino su 10 è disabile, quasi il 15% in Africa

SDA

3.12.2021 - 13:16

Nel mondo vivono 240 milioni di bambini disabili, in pratica 1 su 10. La maggior parte di loro (14,9%) risiede in Africa occidentale e centrale.
Nel mondo vivono 240 milioni di bambini disabili, in pratica 1 su 10. La maggior parte di loro (14,9%) risiede in Africa occidentale e centrale.
Keystone

Nel mondo vivono 240 milioni di bambini disabili, in pratica 1 su 10. La maggior parte di loro (14,9%) risiede in Africa occidentale e centrale.

SDA

3.12.2021 - 13:16

Il dato arriva dal rapporto dell'Unicef «Considerati, contati, inclusi» ("Seen, Counted, Included") e viene rilanciato oggi, in occasione della Giornata Internazionale delle persone con disabilità.

Il rapporto dell'Unicef compara dati a livello internazionale da 42 paese su oltre 60 indicatori del benessere dei bambini ed evidenzia come i bambini con disabilità siano svantaggiati, rispetto ai bambini senza disabilità, in molti ambiti, dalla nutrizione all'istruzione, dal maggiore rischio di essere discriminati o vittima di violenza.

In particolare, i bambini con disabilità hanno il 24% di probabilità in meno di ricevere stimoli precoci e cure adeguate; il 42% di probabilità in meno di avere competenze di base di lettura e calcolo; il 25% di probabilità in più di soffrire di malnutrizione acuta e il 34% di probabilità in più di soffrire di malnutrizione cronica.

Ancora, il 53% di probabilità in più di avere sintomi di infezioni respiratorie acute; il 49% di probabilità in più di non aver mai frequentato la scuola; il 47% di probabilità in più di non frequentare la scuola primaria, il 33% di probabilità in più per la scuola secondaria inferiore e il 27% di probabilità in più per la secondaria superiore.

I bambini con disabilità hanno anche il 51% di probabilità in più di sentirsi infelici; il 41% di probabilità in più di sentirsi discriminati e il 32% di probabilità in più di subire punizioni fisiche gravi.

«I bambini con disabilità affrontano sfide multiple e spesso combinate per realizzare i loro diritti. Troppo spesso vengono semplicemente lasciati indietro», commenta l'Unificef in una nota.

SDA