La furia di Ida

La furia dell'uragano Ida, New Orleans al buio, primo morto

SDA

30.8.2021 - 08:28

L'uragano Ida si scaglia con tutta la sua furia sulla Louisiana, spegnendo le luci di New Orleans: la città ha completamente perso la corrente elettrica a causa di danni «catastrofici» alle linee di trasmissione. L'unica energia disponibile per le emergenze è prodotta dai generatori.

SDA

30.8.2021 - 08:28

L'uragano Ida si indebolisce ed è declassato a categoria 3. Nonostante questo i suoi venti sostenuti continuano a creare non poche difficoltà in Louisiana, ormai da ore sotto piogge torrenziali.

Intanto New Orleans è al buio. Tutta la città ha perso la corrente elettrica: l'unica disponibile è quella prodotta dai generatori, riferiscono i media americani citando le autorità locali.

Le piogge torrenziali di Ida stanno mettendo a dura prova gli argini costruiti in Louisiana dopo Katrina. Al momento, riferiscono i media, sembrano reggere anche se in alcune aeree dello Stato il livello delle acque è salito talmente tanto da superarli.

Una prima vittima

I forti venti, fino a oltre 240 chilometri orari, stanno spazzando via tetti, alberi e pali elettrici: ai residenti è chiesto di restare al riparo fino a nuovo ordine visto che molte strade nello Stato sono già inagibili anche ai mezzi di soccorso.

L'uragano ha fatto la sua prima vittima. Secondo i media locali, una persona è morta a causa di un albero caduto in seguito alle forti piogge e ai venti sostenuti.

Gli ospedali, già pieni per il Covid, si preparano al peggio con un numero di posti letto al lumicino. Proprio il virus rischia di complicare i soccorsi: oltre agli ospedali già invasi e alcuni danneggiati da Ida, le strutture allestite per ospitare chi è in difficoltà funzionano a capienza limitata per favorire il distanziamento sociale e limitare una possibile esposizione al Covid in uno degli Stati che conta il più basso tasso di vaccinazioni negli Stati Uniti.

Biden segue la situazione da vicino

Joe Biden segue dalla Casa Bianca l'evoluzione mantenendosi costantemente in contatto con la protezione civile.

Il presidente ha visitato nelle ultime ore la sede della Federal Emergency Management Agency, dove ha invitato la popolazione negli Stati colpiti da Ida a seguire le istruzioni delle autorità locali e assicurato che il governo è pronto ad aiutare. «Siamo già al lavoro. Ci saremo per aiutare a rialzarvi il prima possibile», ha detto osservando come Ida sia «potenzialmente devastante».

La conta dei danni non è ancora iniziata. Ida si muove ancora in Louisiana con venti sostenuti pur essendo stata declassata a categoria 3. Nelle prossime ore, passato il peggio, si potrà tracciare un primo bilancio. Nel frattempo la Louisiana e New York trattengono il fiato sperando che non si ripeta Katrina.

Il probabile percorso dell'uragano Ida nelle prossime ore
Il probabile percorso dell'uragano Ida nelle prossime ore
Infografia KEYSTONE

SDA