11 settembre 2001: gli attentati che cambiarono il mondo

ANSA

11.9.2019

Sono trascorsi 18 anni dagli attacchi terroristici che rasero al suolo le Torri gemelle e causarono 3.000 vittime a New York.

La mattina dell'11 settembre 2001, diciannove terroristi di al-Qaida presero il comando di quattro aerei di linea in viaggio verso la California. I dirottatori condussero due Boeing 767 a schiantarsi contro le Torri Nord e Sud del World Trade Center.

Crolla il simbolo di New York

Il primo velivolo, il volo American Airlines 11, si schiantò contro la Torre Nord, tra il 93° e il 99° piano, alle 8.46. Il secondo, il volo United Airlines 175, colpì la Torre Sud tra il 78° e l'84° piano alle 9:03.

Circa 56 minuti dopo l'impatto il grattacielo crollò su se stesso in diretta tv mondiale a causa delle fiamme.

Alle 10.28 anche il primo edifico colpito collassò: furono così cancellate dallo skyline di New York le inconfondibili Torri Gemelle.

Altri due voli su Pentagono e Casa Bianca

Il terzo aereo, il volo American Airlines 77, si schiantò contro il Pentagono.

Il quarto volo, lo United Airlines 93, col quale i terroristi intendevano colpire il Campidoglio o la Casa Bianca a Washington, precipitò vicino Shanksville in Pennsylvania.

Dalle registrazioni delle scatole nere è emerso che i passeggeri e i membri dell'equipaggio tentarono, senza riuscirci, di riprendere il controllo del velivolo.

Il bilancio degli attentati fu di 2996 morti, 6400 feriti e 24 dispersi.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page