Quasi 880 km2

Amazzonia, a ottobre la maggiore deforestazione dal 2015

SDA

12.11.2021 - 18:08

In Amazzonia sono andati persi 880 chilometri quadrati di foreste in un mese (foto d'archivio)
In Amazzonia sono andati persi 880 chilometri quadrati di foreste in un mese (foto d'archivio)
Keystone

L'Amazzonia brasiliana ha perso 876,5 km2 di superficie ad ottobre, quando si è verificata la maggiore deforestazione dallo stesso mese del 2015, secondo una stima diffusa oggi dall'Istituto nazionale per la ricerca spaziale (Inpe).

SDA

12.11.2021 - 18:08

L'area di foresta devastata il mese scorso è stata del 5% più vasta dell'area distrutta nello stesso mese dell'anno scorso, in base ai rilevamenti del sistema di cattura di immagini Deter.

Per molti esperti, la distruzione dell'Amazzonia ha battuto ogni record dall'inizio del governo del presidente di estrema destra, Jair Bolsonaro, assente illustre alla Cop26, nonostante abbia inviato sul posto il proprio ministro dell'Ambiente, Joaquim Leite.

Lo Stato brasiliano che registra la maggiore deforestazione è il Parà, il cui governatore, Jader Barbalho, si trova a Glasgow per firmare accordi per progetti di sviluppo sostenibile.

Romulo Batista, portavoce della Campagna Amazzonia di Greenpeace, ha dichiarato oggi che «mentre il governo cerca di vendere il Brasile come potenza verde alla Cop26, la verità è che il disboscamento è incoraggiato dalla politica anti-ambientale del presidente».

SDA