Rapporti tesi tra Kiev e Washington? Biden al G7 in Puglia per unire gli alleati sull'Ucraina

SDA

12.6.2024 - 21:52

Joe Biden vola in Europa per la seconda volta in una settimana. Dopo la Normandia per gli 80 anni del D-Day, il presidente americano sbarca a Borgo Egnazia, in Puglia, per il G7 presieduto dalla premier italiana Giorgia Meloni. E lo fa con l'obiettivo di compattare i leader sull'Ucraina, soprattutto sul difficile tema degli asset congelati della Russia, sul piano per il cessate il fuoco a Gaza e il rilascio degli ostaggi.

Joe Biden (immagine illustrativa).
Joe Biden (immagine illustrativa).
KEYSTONE/EPA/KEN CEDENO / POOL

12.6.2024 - 21:52

«Tutti i leader del G7 sono concentrati su un obiettivo: il cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi», ha detto il consigliere della sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan, schivando le domande sulle diverse posizioni fra i capi di Stato e di governo in merito alla Corte penale internazionale e ai mandati di arresto nei confronti del premier israeliano Benyamin Netanyahu.

È però sull'Ucraina che Biden premerà di più guardando al futuro. «Preoccupato e rassegnato» per il figlio Hunter dopo la condanna per l'acquisto e il possesso di un'arma mentre faceva uso di droghe, al presidente spetta infatti il compito di rassicurare gli alleati sul fatto che gli Stati Uniti continueranno a sostenere Kiev e la Nato a prescindere dal risultato del voto di novembre.

A Trump sembra importare poco dell'Ucraina

Un compito non facile visto che il suo rivale Donald Trump non ha mai nascosto, neanche di recente, la sua antipatia per l'alleanza transatlantica e la sua noncuranza per l'Ucraina.

«Dobbiamo occuparci del nostro confine con il Messico, non di quelli degli altri», ha ripetuto in più occasioni l'ex presidente vantando la sua amicizia con il presidente russo Vladimir Putin, al quale lascerà fare «quello che diavolo vuole» contro i Paesi della Nato morosi.

Proprio guardando al voto di novembre, l'amministrazione Biden – pur senza dichiararlo esplicitamente – sta spingendo per un prestito da 50 miliardi di dollari all'Ucraina da ripagare con gli interessi sui circa 300 miliardi di dollari di asset russi congelati in Europa.

Biden vedrà molte personalità politiche

Al G7 l'agenda di Biden è fitta. Il presidente – secondo il programma diffuso dalla Casa Bianca – avrà un bilaterale con Meloni venerdì, quando dovrebbe incontrare anche papa Francesco. Giovedì è invece in calendario l'incontro con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, con il quale firmerà un accordo bilaterale di sicurezza.

L'intesa vuole «segnalare la nostra determinazione» alla Russia dopo due anni e mezzo di guerra, ha detto la Casa Bianca. «Il nostro obiettivo è chiaro.

Vogliamo dimostrare che gli Stati Uniti sostengono il popolo ucraino, che siamo al suo fianco e che continueremo ad aiutarli per affrontare i loro bisogni in termini di sicurezza non solo domani ma in futuro», ha spiegato Sullivan mettendo in evidenza che «se Vladimir Putin pensa di poter durare di più della coalizione che sostiene l'Ucraina si sbaglia. Questo accordo mostra la nostra determinazione e il nostro impegno».

Rapporti tesi tra Kiev e Washington?

Secondo indiscrezioni circolate nei giorni scorsi, l'intesa punta a riparare i rapporti «tesi» fra Kiev e Washington che, secondo alcuni funzionari ucraini, avrebbero toccato il livello più basso dall'invasione su vasta scala della Russia.

E cercare di risanare lo strappo creato dalla mancata presenza di Biden al vertice di pace in Svizzera caro a Zelensky, dove gli Stati Uniti saranno comunque rappresentati dalla vicepresidente Kamala Harris e da Sullivan. Biden sabato sarà invece ad un evento di raccolta fondi in California insieme a molte star di Hollywood, inclusi George Clooney e Julia Roberts.

SDA