Cina e USA

Cina e Stati Uniti, discussione sulle Olimpiadi e Taiwan

SDA

27.1.2022 - 07:30

Il ministro degli esteri cinese Wang Yi ha illustrato al segretario di Stato americano Antony Blinken le priorità pendenti sui rapporti bilaterali tra i due paesi. (foto d'archivio)
Keystone

La Cina chiede agli Usa di «fermare le interferenze» con gli imminenti Giochi olimpici di Pechino 2022, di «smettere di giocare con il fuoco sulla questione di Taiwan» e di porre fine alla «formazione di piccole cricche per contenere la Cina».

SDA

27.1.2022 - 07:30

È quanto ha detto il ministro degli esteri Wang Yi in un colloquio telefonico tenuto questa mattina con il segretario di Stato americano Antony Blinken, illustrando le priorità pendenti sui rapporti bilaterali, con i Giochi olimpici nella posizione «di priorità più urgente», secondo un comunicato diffuso dallo stesso ministero.

Quanto alla crisi ucraina, Wang ha affermato che la Cina ritiene che «per risolvere» la questione sia necessario «tornare ancora al punto originale del Nuovo accordo di Minsk», mentre «tutte le parti dovrebbero abbandonare completamente la mentalità della Guerra Fredda e formare un meccanismo di sicurezza europeo equilibrato, efficace e sostenibile attraverso negoziati».

Secondo il ministro è necessario considerare «le ragionevoli preoccupazioni della Russia in materia di sicurezza», che «dovrebbero essere prese sul serio e risolte». Wang ha quindi rimandato all'accordo di Minsk, «approvato dal Consiglio di sicurezza dell'Onu», che «è un documento politico fondamentale riconosciuto da tutte le parti e dovrebbe essere attuato efficacemente».

Il ministro ha poi affermato che la sicurezza di un paese «non può essere a scapito di quella di altri» e che «la sicurezza regionale non può essere garantita rafforzando o addirittura espandendo i blocchi militari». La Cina, inoltre, chiede «a tutte le parti di mantenere la calma e di astenersi dal fare cose che stimolino la tensione e promuovano la crisi».

SDA